21 Maggio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

“Temolo” in scena al “Matteotti” la storia di una famiglia di antifascisti resistenti

Saranno gli occhi increduli del piccolo Sergio e attraverso la sua voce che si potrà capire la storia e le drammatiche vicende della famiglia Temolo. “Temolo” è il titolo della rappresentazione teatrale che si terrà al Salone della Cooperativa “Matteotti”.

“Undici figli, un padre orologiaio. Una prima e una seconda moglie e una moltitudine di nipoti, i Temolo sono di Arzignano. Era una famiglia degna dei grandi romanzi del XX secolo – si legge nelle note di presentazione – animata dagli ideali di giustizia e di libertà”. Nello spettacolo, scritto e diretto da Dino Vollaro, si evidenzierà la figura di Libero, terzo di undici figli, trucidato a Piazzale Loreto nell’agosto del ’44. Una narrazione utile alla riflessione e alla presa di coscienza che il fascismo non è ancora sconfitto.

Lo spettacolo-evento si inquadra nelle iniziative, approssimandosi l’anniversario della Festa della Liberazione del XXV Aprile, che UniAbita, insieme ad Emergency Alto Milanese e all’ANPI di Cinisello Balsamo offrirà al pubblico che intenderà recarsi, Sabato 15 Aprile, al numero 5 di via Primo Maggio.    

Ivano Bison

Articolo precedente

Il centrosinistra apre la campagna elettorale in Villa Casati Stampa

Articolo successivo

Posta le foto dei lavori stradali, ma scattano le proteste social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *