14 Luglio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Ghilardi alle case Aler. La campagna elettorale parte dalla Crocetta

Entra nel vivo la campagna elettorale a due mesi dal voto a Cinisello Balsamo e la “questione Crocetta” è a pieno titolo anche nell’agenda del sindaco Giacomo Ghilardi. Le fasi iniziali del progetto Entagled, che vedrà riversare sul quartiere 15milioni di euro di contributi regionali, irrompono nella quotidiana ricerca di consenso da parte del primo cittadino, alle prese con la corsa per la riconferma nelle urne.

Il progetto però è controverso, perché prevede l’abbattimento della scuola Anna Frank per far posto ad un parchetto e lo spostamento di alcuni servizi da tempo radicati nella zona. E per fermare ciò che pare orai irreversibile, si sono mossi molti residenti formando un comitato.

La giunta non sta a guardare e prova a sua volta ad informare la cittadinanza. Ghilardi ha deciso di iniziare con gli inquilini del caseggiato Aler di via Friuli 3, in una serata di due giorni fa in cui ha provato a raccontare il futuro dei quei palazzi, interessati da un primo investimento di 1.5 milioni di euro, e successivamente di altri 4, per il rinnovo della parte strutturale e la creazione di nuovi spazi socio-assistenziali.

“Sull’immobile Aler sono già stati investiti 8 milioni da Regione per risolvere una controversia con il precedente proprietario che andava avanti da decenni. Questi soldi hanno permesso di acquistare l’immobile e mettere al sicuro le case degli inquilini da future vendite ai privati.”, ha affermato il primo cittadino.

“Questa modalità di confronto vale allo stesso modo per ogni altra situazione, come ad esempio le scuole, su cui si è acceso un dibattito importante e significativo che occorre però affrontare con verità è spirito costruttivo”, conclude Ghilardi.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

1979: quando la scuola Crocetta divenne Anna Frank

Articolo successivo

Anche Aiello riscopre la Crocetta. “Tutti i martedì ascolto i cittadini”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *