17 Giugno 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Ghezzi vs Ghilardi, il derby che nasce in oratorio (San Luigi)

Una constatazione più che banale ma che alla fine risulta un fatto: Luca Ghezzi del PD e Giacomo Ghilardi della Lega, che si contenderanno la guida della città nelle prossime elezioni amministrative che si terranno i prossimi 14 e 15 maggio, provengono entrambi dalle esperienze maturate in gioventù all’Oratorio S. Luigi di Cinisello Balsamo.

Che l’ambiente cattolico cinisellese sia sempre stato generoso fornitore di personale e risorse politiche è un altro dato incontrovertibile. Poi succede, con il passare del tempo, che le idee e gli elementi valoriali subiscano mutamenti e con il passare del tempo i rivoli della vita e delle esperienze politiche divergano. Ciò che oggi constatiamo è il mutamento delle basi e della provenienza che avevano caratterizzato gli scorsi decenni.

Simbolicamente, chi salpava nella politica aveva ormeggi in punti assai lontani l’uno dall’altro e l’approdo diveniva, quasi sempre, in porti opposti. Oggi abbiamo, nella nostra città, una diversa fabbrica politica dal cui crogiuolo sono usciti, con idee contrapposte, sia Ghezzi che Ghilardi. Ovverossia, l’oratorio San Luigi è la nuova fucina politica. Si tratta di una semplice osservazione volta a riconoscere la mutazione della cornice e con essa dell’intero quadro politico cittadino.  

Ivano Bison

Articolo precedente

Fontana visita il Bassini. L’ospedale prepara la neuropsichiatria infantile

Articolo successivo

Arriva l’aiutino ai commercianti (a due mesi dal voto)

Un commento

  • Ivano, tu non puoi saperlo, ma anche Mastromatteo viene da lì…
    Ha giocato con la Stella Azzurra esattamente come gli altri due…
    in epoche diverse naturalmente…
    Ghezzi, scarso come pochi, terzino destro lento da far paura…
    Ghilardi sovrastato purtroppo dal confronto di quello che era suo padre Silvio, molto buono tecnicamente…
    Mastromatteo centrale difensivo, alto alto ,…
    e poi c’erano le Leggende 62, ma questo è un altro discorso….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *