29 Febbraio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

“Mille occhi sulla città”, al lavoro anche i vigilantes privati

Gli occhi sulla città non sono mai abbastanza, soprattutto di notte. E la sicurezza è ormai al centro di qualsiasi interesse pubblico tanto da diventare una delle priorità dell’agenda politica e istituzionale. Regola a cui non si sottrae Cinisello Balsamo, città in cui è il sindaco in prima persona a dare conto, puntualmente, delle operazioni di polizia e carabinieri. Quasi in tempo reale.

La stessa tempestività con cui il comune ha dato la notizia della firma del protocollo d’intesa “Mille occhi sulla città”, avvenuta a Milano alla presenza del Prefetto Renato Saccone, ai sindaci di Cinisello Balsamo, Corsico e Pioltello, ai vertici delle Forze dell’ordine ed ai rappresentanti degli Istituti di Vigilanza aderenti all’iniziativa.

Si tratta di attuare a livello locale il protocollo sottoscritto dal Ministero dell’Interno, dall’Anci e dalle associazioni rappresentative degli Istituti di vigilanza privata, che prevede la valorizzazione dei compiti di osservazione delle guardie giurate nei comuni.

In pratica sarà attivato un sistema operativo, omogeneo ed organico, di collaborazione informativa tra le centrali operative degli Istituti di vigilanza e quelle delle forze dell’ordine e delle polizie locali, allo scopo di segnalare situazioni di interesse per l’ordine e la sicurezza pubblica, comprese quelle relative a fattori ambientali e di degrado che incidono sulla sicurezza urbana.

Il cuore dell’accordo consiste in particolare nella valorizzazione delle coordinate operative della sicurezza complementare, attraverso l’implementazione della circolarità informativa tra le guardie particolari giurate e le centrali operative delle forze dell’ordine rispetto a situazioni di rilievo sotto il profilo dell’ordine pubblico e della sicurezza urbana, assicurando una tempestiva e coordinata azione di prevenzione e contrasto ai fenomeni di illegalità e sfruttando la presenza diffusa e i servizi – sovente di pattuglia – operati dagli istituti di vigilanza del territorio.

“La sottoscrizione del Protocollo – ha evidenziato il prefetto Saccone – costituisce una importante ed ulteriore conferma dello spirito di coesione interistituzionale e di proficua collaborazione con il settore della vigilanza, per una sempre più efficace azione corale che consenta la serena fruizione degli spazi urbani e la tutela delle condizioni di sicurezza delle comunità territoriali. Ringrazio i Sindaci della Città Metropolitana che hanno inteso partecipare a tale progetto”.

“Ringrazio il Prefetto per il coinvolgimento del nostro Comune in questa sperimentazione che consente di allargare ulteriormente la rete di tutti i soggetti deputati alla Sicurezza e di fare sinergia. Il coordinamento della Prefettura garantirà una risposta più efficace alle diverse situazioni che si presentano sempre più complesse. Un progetto importante che permetterà di migliorare la percezione della sicurezza da parte dei cittadini” dichiara il sindaco Giacomo Ghilardi.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Ginnastica, i ragazzi di Ares sul podio di Ravenna

Articolo successivo

8 Marzo, una dedica a tutte le donne dal Nord Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *