28 Febbraio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Via Cremona: Corteo di protesta contro lo sgombero. Il Comune: “nessun minore è rimasto per strada”

A seguito dello sgombero dell’edificio di via Cremona giungono le prime reazioni. Intanto il “Collettivo 20092” che là ha la sede e ha sostenuto l’occupazione dei locali, dove risiedevano circa 50 persone tra cui molti minori, organizza una mobilitazione. Alle 7 di questa mattina, polizia e carabinieri, intervenuti in forze, hanno bussato alle porte delle 5 famiglie notificando loro il provvedimento di sgombero, da eseguirsi con effetto immediato. La vicenda che si sta protraendo da diversi mesi ha coinvolto via, via sia il Comune, che l’Aler e ovviamente la Prefettura da cui è partita l’ordinanza.

Si tratta di un immobile (ex sede di un’azienda farmaceutica) la cui gestione era stata affidata, dal giudice preposto, a un curatore fallimentare. Secondo quanto asserito dal Comune di Cinisello Balsamo “non sono state riscontrate problematiche relative a situazioni di fragilità, nessun minore è rimasto per strada” Diverso è il tono della risposta che viene dal Collettivo. “Ci hanno sgomberato, con i bambini che si preparavano ad andare a scuola – scrivono in un comunicato diffuso via Facebbok per poi ribadire – l’emergenza sociale abitativa non finisce con lo sgombero dello “Spazio 20092” né la nostra storia può essere cancellata”. Il Collettivo lancia un appello alla solidarietà annunciando che: “Oggi, alle ore 18 ci troviamo in via Cremona per muoverci in corteo verso il Comune”

Ivano Bison

Articolo precedente

Anziani a scuola di digitale. Gli insegnanti sono i ragazzi delle superiori

Articolo successivo

Alla svastica nel Parco Nord reagisce il Comitato Antifascista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *