20 Aprile 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Le urne bocciano Berlino, tra i Fratelli d’Italia è solo 15esimo

Il più votato a Cinisello Balsamo è stato il vicesindaco della città Giuseppe Berlino con 1.941 preferenze. Ma non gli basteranno per entrare in consiglio regionale perché il suo posto nella classifica dei candidati di Fratelli d’Italia, nella circoscrizione di Milano e provincia, è solo il quindicesimo. Posizione lontanissima dalla vetta e da quel sesto posto che gli avrebbe consentito di ottenere un seggio.

Che la partita fosse complicata lo sapevano tutti. Berlino è molto conosciuto a Cinisello ma troppo poco fuori dalla città. E nelle elezioni regionali i voti da ottenere sono parecchi se si pensa che il primo dei non eletti nella lista della Meloni, il milanese Marco Bestetti, ex Forza Italia ed ex presidente del Municipio 7, ha rastrellato 4.720 preferenze e non gli sono bastate.

Il vicesindaco di Cinisello, con tutta la sua buona volontà e il sostegno dei colleghi del partito locale, si ferma molto al di sotto di quella soglia. Ma si può consolare. Anche il suo partito non è andato molto bene nella città che amministra come vice di Ghilardi. Fratelli d’Italia si ferma al 26% ed è sorpassato dal PD che, con il 27%, resta il primo partito.

Berlino torna così ad occuparsi a tempo pieno delle sue deleghe cittadine. Per il momento le ambizioni politiche sono state ridimensionate dalla realtà ed anche a Cinisello dovrà rimettersi in fila, dietro al sindaco Ghilardi, per affrontare disciplinatamente le elezioni amministrative del prossimo maggio.

Fabrizio Vangelista

Giornalista, scrittore. Direttore de La Città

Articolo precedente

Torna la Stalingrado. Crolla la destra, vincono i dem

Articolo successivo

Nel fortino leghista cade anche Jari Colla, il “padrino” politico di Ghilardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *