17 Luglio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

La sindaca “civica” fa campagna per Alparone che si prende il Nord Milano

Marco Alparone, ex Forza Italia e attuale astro nascente di Fratelli d’Italia, è lanciatissimo e sembra non aver rivali nel Nord Milano nelle elezioni regionali di domenica e lunedì. L’ex sindaco di Paderno Dugnano, che in tempi non sospetti ha capito come girava il vento ed è salito sul carro della Meloni, pare aver trovato alleati di ferro nelle vicine Cormano e Cusano Milanino. E non alleati qualunque o di partito ma è riuscito a far breccia nei cuori dei sindaci, cosiddetti civici.

Dopo l’accalorato endorsement ottenuto addirittura in un video pubblicitario dal sindaco di Cormano Luigi Magistro, da diversi esponenti “civici” di giunta, consiglio comunale e addirittura da due assessori di Forza Italia, è la volta del sostegno della sindaca di Cusano Milanino, Valeria Lesma.

Anche lei, prima cittadina di una lista civica eletta nel 2019 in coalizione coi partiti del centrodestra, sembra non nutrire alcuni dubbio ed invita, in un video, a votare per Alparone. Nessun imbarazzo da parte di sindaci, che hanno sempre sbandierato il proprio civismo come un valore essenziale dell’impegno in politica, nel sostenere un candidato di partito che per altro viaggia in tandem con Chiara Valcepina, esponente della destra milanese, indagata e poi prosciolta nell’inchiesta sulla “lobby nera” e ripresa in un video a far battute antisemite.

Storie ingombranti che non sembrano infastidire i sindaci dei due comuni. Che forse valutano con attenzione il peso che Alparone, con un risultato strabiliante alle urne, potrebbe ricoprire nella nuova giunta in caso di vittoria di Attilio Fontana. Un potente assessore regionale come alleato fa sempre comodo a chi è chiamato ad amministrare comuni con le solite difficoltà economiche.

Fabrizio Vangelista

Giornalista, scrittore. Direttore de La Città

Articolo precedente

Regionali, i candidati del Nord Milano alla sfida del voto

Articolo successivo

Unione degli Istriani, chi sono i nazionalisti che soffrono il 25 Aprile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *