24 Febbraio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Una targa per le vittime LGBTQIA+ del regime nazi-fascista

E’ stata inaugurata lo scorso 20 gennaio una targa commemorativa per le vittime LGBTQIA+ durante il regime nazifascista. La targa, visibile al Salone Matteotti, è stata donata alla cittadinanza da Gaymin Out – LGBT Nord Milano proprio per rendere omaggio alle vittime e sensibilizzare a quanto accaduto e al loro ricordo.

La notizia è stata data dalla cooperativa UniAbita, proprietaria del Salone Matteotti, che l’ha commentata sui social: “La memoria deve rimanere viva, e per rimanere viva dev’essere costantemente alimentata da ricordi, testimonianze e azioni che aiutino a non dimenticare le nefandezze del passato. Dev’essere inoltre da monito perché non si ripetano e non si creano le basi per nuove forme di discriminazione”.

“La memoria deve rimanere viva, e per rimanere viva dev’essere costantemente alimentata da ricordi, testimonianze e azioni che aiutino a non dimenticare le nefandezze del passato. Dev’essere inoltre da monito perché non si ripetano e non si creino le basi per nuove forme di discriminazione”.

Fabrizio Vangelista

Giornalista, scrittore. Direttore de La Città

Articolo precedente

Papaveri rossi alle Residenze del Sole. Così gli anziani onorano il Giorno Memoria

Articolo successivo

Dai fondi PNRR 500mila euro al Museo della Fotografia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *