26 Maggio 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Troppi pregiudicati al bar. La polizia mette i sigilli al locale

Tra agosto e dicembre dello scorso anno i controlli delle forze dell’ordine hanno incrociato molti pregiudicati e così il bar Astro di via Risorgimento a Cinisello Balsamo resta chiuso per 15 giorni a partire dal 23 gennaio. I sigilli sono scattati dopo la decisione della Questura di Milano ed in seguito al riscontro di “cattive” frequentazioni nel locale.

La polizia ha applicato l’articolo 100 del Tulps che prevede la sospensione temporanea della licenza nel caso in cui il locale rappresenti un concreto pericolo per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. Inoltre nello scorso ottobre ci sono stati due interventi da parte delle forze dell’ordina per una rissa e un’aggressione proprio davanti al barAstro.

Sempre via Risorgimento è stata teatro, la notte di lunedì, dell’esplosione di una bomba artigianale esplosa sulla saracinesca della pasticceria Crema e Cioccolato, che non ha provocato feriti ma solo danni al locale. Resta quindi alto l’allarme sicurezza a Cinisello Balsamo.

Fabrizio Vangelista

Giornalista, scrittore. Direttore de La Città

Articolo precedente

Storia di Enrico Bracesco, dagli scioperi alla Breda al campo di sterminio

Articolo successivo

Indumenti usati, le fototrappole immortalano due cassonetti abusivi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *