4 Febbraio 2023

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Marocco, the dream is over. Francia finalista

Sarò il duello, tra Messi e Mbappè, a decidere la Coppa del Mondo 2022.

I due fuoriclasse si affronteranno nella finalissima di domenica in un inedito Francia-Argentina che mai prima d’ora erano giunte a contendersi il titolo.

Les blues hanno domato il Marocco con reti di Theo Hernandez in apertura e sul finale con il giovane neo entrato, Kolo Muani.

La gara ha stravolto in una certa misura i canoni che tutti si attendevano, cioè i magrebini sulla difensiva con i francesi a dominare il gioco. Tuttavia il calcio riserva sempre varianti impreviste. Il precoce vantaggio della Francia ha spinto il Marocco a cambiare modalità operative.

Va detto che ciò non sempre è un bene, poiché chi rincorre è portato a modificare le proprie prerogative tattiche. In questi casi si suggerisce di “difendere lo svantaggio” non snaturandosi oltremisura. Invece il Marocco si è buttato all’attacco, forte della spinta del pubblico in maggioranza dalla sua parte, ma con difficoltà a penetrare la difese transalpina. Infatti, il portiere Lloris non ha dovuto effettuare grandi parate ma solo sbrogliare qualche traversone avversario.

Più di una volta la Francia ha avuto le opportunità di sviluppare ficcanti azioni di rimessa, ben sostenuta dalla regia di Griezmann. Quest’ultimo è risultato il migliore in campo, mostrando una straordinaria duttilità per un ex attaccante quale egli era.

Il secondo gol ha tagliato le gambe ai ragazzi del Magreb, capaci solo di sfiorare nel finale il gol della bandiera che avrebbero meritato.

Il Marocco può comunque orgogliosamente vantare un primato assoluto.

E’ la prima squadra nazionale di quelle latitudini a giungere ad un passo dalla finale e giungere fino alla fine del torneo per disputarsi la terza piazza contro la Croazia. Ha messo in mostra giocatori assai interessanti, specialmente la mezz’ala dell’Angers, Azzedine Ounahi, già entrato nel mirino delle grandi club d’Europa. Adesso si attendono gli ultimi e definitivi verdetti.

Sabato per il 3° e 4° posto e poi Domenica, il grande match, Argentina-Francia.

Ivano Bison

Articolo precedente

Una nuova area feste per Cinisello. Al via l’iter per realizzarla

Articolo successivo

Il cinisellese Giuseppe Gozzini fu il primo a difendere la memoria di Giuseppe Pinelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *