4 Febbraio 2023

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

epa10333399 Alvaro Morata of Spain goes for a header during the FIFA World Cup 2022 group E soccer match between Spain and Germany at Al Bayt Stadium in Al Khor, Qatar, 27 November 2022. EPA/Ronald Wittek

Veleggiano le solite. Pari tra spagnoli e tedeschi

Chi si aspettava delle novità o clamorose rivelazioni di nuovi campioni, dopo queste prime giornate di Coppa del Mondo, resterà deluso.

Il gioco staziona nei canoni consueti e non vi tedieremo sciorinando i numeri, così come fanno con le grafiche. La tendenza è sempre la medesima: per prima cosa evitare di prendere gol. Situazione dovuta alla necessità di acquisire punti in un torneo corto in cui ogni minimo passo falso ti conduce al disastro.

E’ pur vero che nella fase a gironi proprio per la rapida successione delle gare e dove tutto si decide in circa una settimana si potrebbe rischiare qualcosa di più, tuttavia vediamo come invece si navighi con prudenza, quasi come le imbarcazioni da diporto.

A conferma delle mancate novità le uniche che si possono permettere le vele spiegate sono le solite, cioè: la Francia, il Brasile e la Spagna. Semmai è la squadra di Luis Enrique ad aver mostrato una notevole emancipazione dal tiki-taka che sembrava la madre di tutte le tattiche per le Furie Rosse. Gli spagnoli si muovono adesso molto più in verticale, facendo spesso incrociare le mezze ali, Pedri e Gavi, lavorando oltre che sul possesso palla anche su frequenti smarcamenti e imbucate per i centrocampisti oltre che per i giocatori più avanzati. Tutto bene quando governano il gioco ma devono stare attenti in difesa, poiché spesso mostrano le maglie assai larghe.

Per quanto attiene ai nuovi talenti non abbiamo ancora individuato qualcuno che ci solletichi il palato. Quelli buoni li conosciamo, perché già protagonisti in Europa. Per qualcuno vi sarà la conferma, per altri forse delle delusioni ma finora non si profilano novità assolute.

Il fatto è: Messi segna una rete delle sue, Vinicius ubriaca di dribbling gli avversari, Mbappè colpisce a ripetizione e Musiala si conferma un gioiellino dal futuro certo. Perciò nessuna novità ci ha, per ora, sbalorditi. Del resto, la Polonia ha vinto grazie alla coppia Zelinsky-Lewandowsky e al portiere Szczesny, personaggi notissimi nel panorama; il Marocco è andato in vantaggio grazie al sampdoriano Sabir. Così per fare degli esempi. Di sicuro, dagli ottavi in poi vedremo un gioco migliore, almeno da un punto di vista delle intenzioni dato il dentro e fuori che li caratterizza.

La giornata

Il Giappone, davvero pimpante, quando ha battuto la Germania ha mostrato limiti notevoli e neppure la consueta rapidità, favorendo così la tattica attendista della Costarica che lo ha poi beffato (1-0) nei minuti finali.

In successione, si è giocata Belgio-Marocco e qui dobbiamo porre una questione sull’eccessiva sopravalutazione di De Bruyne e compagni. Non sappiamo per quale misterioso motivo i belgi vengano sempre accreditati tra i migliori al mondo (anche nelle speciali graduatorie)  quando poi, regolarmente, deludono. Il Marocco li ha surclassati con un classico 2-0 senza discussione alcuna.

Si è ripresa anche la Croazia. Il Canada aveva conseguito subito il vantaggio ma poi sono saliti in cattedra i maestri del centrocampo con la maglia a scacchi e la gara è finita 4-1. I nord americani sono così eliminati.

In serata la grande sfida Spagna-Germania è finita in parità: 1-1. I tedeschi per lunghi tratti hanno imposto duelli a tutto campo agli spagnoli i quali non si sono scomposti giocando sempre con precisione e passando in vantaggio con uno dei soliti noti, cioè Alvaro Morata. Il pareggio è arrivato grazie alla rete nel finale di Fullkrug.

Oggi si giocano: Camerun-Serbia; Sud Corea-Ghana; Brasile-Svizzera e Portogallo-Uruguay.

Ivano Bison

Articolo precedente

Francia già oltre, Messi resuscita i suoi

Articolo successivo

Disabilità, una settimana di eventi a favore dell’inclusione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *