1 Dicembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Verde pubblico, piano di manutenzione straordinaria da 400mila euro

La giunta di Cinisello Balsamo ha approvato un progetto di manutenzione straordinaria del verde pubblico per 400mila euro. Sono circa 16mila gli alberi rpesenti in città ed alcuni sono “monumentali”, come la magnoli e il bagolaro, storiche prsesenza nel giardino di Villa Ghirlanda.

Per gestire e monitorare al meglio il patrimonio arboreo e arbustivo, l’amministrazione comunale si avvale di un censimento periodico, in costante aggiornamento, al fine di accertare lo stato di salute di alberi e arbusti e salvaguardare la sicurezza dei cittadini. Insieme alla valutazione di ogni esemplare, vengono segnalate attività manutentive necessarie, potature ed eventuali abbattimenti su strade, parchi e giardini. Parte del progetto sarà dedicata anche alla messa a dimora di nuove specie e alla rigenerazione del verde. I lavori saranno distribuiti nell’arco del prossimo anno, concentrando le potature nei mesi invernali e dando la priorità agli interventi più urgenti.

“Con questo progetto l’Amministrazione stanzia un investimento importante per la cura del verde pubblico e per garantire la sicurezza del territorio. Con il Servizio Ambiente ed Ecologia abbiamo messo a sistema quanto emerso dal censimento arboreo, strumento a cui il Comune ricorre costantemente, con l’obiettivo di definire gli interventi più occasionali e limitare i rischi a persone o cose durante l’anno” commenta il vicesindaco con delega all’Ambiente Giuseppe Berlino.

“Teniamo a precisare che dal 2019 a oggi si contano in tutto 689 esemplari tra alberi caduti per fattori naturali o abbattuti, questi ultimi sempre in seguito a indicazioni di professionisti competenti che li hanno valutati malati o pericolosi. A compensazione, sono stati piantumati 263 nuovi esemplari e 100 ulteriori sono previsti entro la prossima primavera”, conclude il vicesindaco.

Fabrizio Vangelista

Giornalista, scrittore. Direttore de La Città

Articolo precedente

Al via le serate del “VenerSI” alla “Casa della Sinistra”

Articolo successivo

Cultura e spettacolo: gli eventi di novembre nel Nord Milano

Un commento

  • Il sistema verde pubblico e’ quello storico.
    In 4 anni praticamente solo abbattimenti e niente manutenzioni.
    Qualche abbellimento solo intorno a piazza Gramsci.
    Grazie vicesindaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.