1 Dicembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Ordinanze, eccone un’altra: vietato giocare davanti alle chiese

Vietato giocare a palla, girare con lo skateboard e produrre rumori molesti davanti ai luoghi di culto e a quelli dedicati alla memoria di particolare rilievo. Lo stabilisce un’ordinanza del comune di Cinisello Balsamo, dopo alcune lamentele da parte dei cittadini. Una delle molte in tema di sicurezza urbana, che in questi ultimi quattro anno hanno caratterizzato la giunta di centrodestra

Un atto che ribadisce in modo più dettagliato e puntuale quanto già disciplinato dal Regolamento di Polizia Urbana, dove sono espressamente indicati i comportamenti vietati, “al fine di tutelare la convivenza civile e migliorare le condizioni di vivibilità nei centri urbani”, recita una nota di palazzo.

L’ordinanza disciplina in particolare l’utilizzo delle aree antistanti i luoghi di culto e dedicati alla memoria come le piazze nelle quali sono presenti monumenti, per garantirne la vivibilità, preservare i diritti dei cittadini, oltre che il patrimonio architettonico e ambientale. L’obiettivo dichiarato dal sindaco Giacomo Ghilardi è quello di titelare i soggetti più vulnerabili, come gli anziani e le altre persone che frequentano i luoghi di culto.

In questi luoghi non sarà quindi più possibile giocare con il pallone, con monopattini e skateboard o altri strumenti che possano recare disturbo o danneggiamenti. Saranno anche vietate le attività ludiche molto rumorose.

“Le aree tutelate dall’ordinanza sono principalmente luoghi di aggregazione – precisa il sindaco Giacomo Ghilardi – purtroppo alcuni eccessi hanno la necessità di essere contenuti, per questo motivo si è reso necessario puntualizzare meglio le regole di buona convivenza, affinché tutti i cittadini possano usufruirne appieno e nel rispetto reciproco”.

“Per incentivare le attività all’area aperta in questi anni ci siamo adoperati per rendere i nostri parchi fruibili, sicuri e adatti alle esigenze di tutti con l’installazione di nuovi giochi per i più piccoli o con la sistemazione di aree dove è possibile giocare con il pallone e andare in bicicletta in piena libertà”, conclude in Sindaco.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Generazioni, tre giorni con UniAbita per riflettere e stare insieme

Articolo successivo

Camionista polacco stremato dalla stanchezza provoca due incidenti e viene fermato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.