30 Novembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Il ponte dei desideri, quattro anni solo per iniziare i lavori

Diventa un caso politico la passerella ciclo-pedonale di viale Fulvio Testi. Dopo l’annuncio della giunta di aver siglato il contratto con la Società aggiudicataria Edil Steel in raggruppamento con Colosio srl per l’inizio dei lavori, l’opposizione si fa sentire.

“Apprendiamo da un comunicato trionfale del Sindaco che finalmente, forse, partiranno i lavori per la passerella ciclopedonale sul viale Fulvio Testi. Siamo felici di questa notizia, tanto attesa dal quartiere Crocetta, ma troviamo scandaloso che, per gestire una semplice gara e affidare i lavori di un’opera già finanziata grazie all’azione politiche della Giunta precedente, ci siano voluti ben quattro anni”, tuonano i dem.

L’intervento che collegherà il quartiere Crocetta con Sesto San Giovanni, da quasi 2 milioni di euro, era atteso da anni ed è finanziato in parte da un contributo ministeriale che va ad implementare la rete di piste ciclabili cittadine. I lavori avranno la durata di un anno, fa sapere il comune.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Ghilardi che ha affermato: “Questa infrastruttura, oltre ad incidere positivamente in termini ambientali e sulla qualità della vita per i residenti facilitando gli spostamenti, garantirà maggiore sicurezza e permetterà di ricucire il tessuto urbano di Cinisello Balsamo oggi separato da una barriera fisica. Ancora una volta siamo di fronte ad una opera strategica per la nostra città, di cui si parla da numerosi anni e che finalmente può concretizzarsi”.

Ma è proprio sul ritardo nella realizzazione dell’opera che il PD va all’attacco. “Quello che doveva fare il Sindaco Ghilardi era la semplice amministrazione ordinaria, gestire una procedura di gara e far partire i lavori. Il fallimento della sua amministrazione parte da qui: tanti progetti nel cassetto ereditati ma il tutto gestito andando a passo di lumaca. Monitoreremo con attenzione affinché questa sia finalmente la volta buona per il quartiere Crocetta, sia per la passerella che per altri interventi come la copertura dell’A4, tutte opere volute e ottenute grazie alle giunte di centrosinistra e rispetto alle quali Ghilardi ha il “merito” di una gestione approssimativa e con tempi biblici”, affermano in dem in una nota.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Cittadinanza onoraria al dottor Mukwege, “Condivisa da tutto il consiglio”

Articolo successivo

Mille&unavoce presenta sguardi al femminile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.