22 Aprile 2024

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Tensione alla Crocetta. Picchiata anziana dopo un rimprovero ad un ragazzino

E’ accaduto al numero civico 29 di Viale Romagna, nel quartiere Crocetta: una pensionata, lunedì pomeriggio è scesa in cortile per raggiungere il camioncino della frutta e come tutti i giorni in cui lo attraversa, ha rischiato di prendere una pallonata. Ha quindi intimato ai giovani di stare più attenti e di attenersi alle regole della buona educazione. La conseguenza di quel rimprovero è stata l’aggressione fisica nei suoi confronti (calci, spintoni e pizzicotti) e verbale (epiteti volgari ed offensivi) da parte di uno dei ragazzini.

La donna, esasperata, complice il senso di impotenza, il timore per la propria incolumità, l’essere impreparata a quella violenza, ha reagito con un leggero schiaffo. Dal balcone, la madre che prima non era intervenuta a richiamare il figlio e a scusarsi per il suo comportamento, una volta raggiunto il cortile ha schiaffeggiato a sua volta l’anziana pensionata, facendo cadere a terra i suoi occhiali (risulteranno poi irrimediabilmente danneggiati). Nel frattempo sono scese in campo anche altre mamme a “difesa” del ragazzino aggredendo verbalmente l’anziana signora.

Vista la moglie in difficoltà, è intervenuto anche il marito della pensionata. Nemmeno il tempo di cercare di spiegarsi e di capire, che anch’egli è stato colpito da uno schiaffo. Il mal fatto si è concluso con l’arrivo di una volante, con conseguente denuncia delle parti coinvolte. Scene come questa non sono insolite a vedersi, “quello che manca è il senso civico insieme alla mancanza di rispetto per il bene comune e spesso anche per le persone”- testimonia un’abitante del quartiere.

Stefania Vezzani

Collaboro col giornale dal 2013. La mia indole, allegra e cordiale, mi aiuta ad affrontare la vita con ottimismo.

Articolo precedente

Crisi di governo. “Cinisello ora rischia gli investimenti del PNRR”

Articolo successivo

Lezioni all’aperto. Da settembre parte il progetto: due scuole coinvolte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *