26 Novembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Nuova ciclabile in via Monte Santo. “Verso una mobilità sostenibile”

Un nuovo tratto di pista ciclabile sarà realizzato a Cinisello Balsamo in via Monte Santo, tra le due rotatorie di recente realizzazione in corrispondenza di via Monte Ortigara e via Guardi, che porterà fino al Parco della Pace e alla scuola Parco dei Fiori.

Il progetto prevede la creazione di due piste ciclabili monodirezionali, protette da cordoli, ai lati delle due carreggiate di via Monte Santo per garantire una maggiore sicurezza e una migliore percorrenza in entrambe le direzioni. Grazie a questa soluzione si ottengono piste di maggiore larghezza (oltre 1,50 m) mantenendo allo stesso tempo i parcheggi, l’aiuola spartitraffico centrale e le dimensioni attuali delle carreggiate. L’intervento, per un investimento complessivo 500mila euro, si completa con un nuovo impianto di illuminazione a led, attraversamenti pedonali rialzati con segnalazione luminosa e una piattaforma per l’attesa dell’autobus.

La rete ciclabile di Cinisello Balsamo si estende già con percorsi lungo le principali direttrici urbane che attraversano il territorio locale e connettono le due grandi aree verdi sovracomunali del Parco Nord Milano e del Parco Grugnotorto Villoresi, ma anche il giardino storico di Villa Ghirlanda e i parchi cittadini.

“L’intervento intende migliorare i percorsi cittadini con un nuovo collegamento a conferma dell’impegno dell’Amministrazione comunale a favore della mobilità sostenibile e della viabilità sicura. La stessa attenzione è riservata alla manutenzione dei tratti esistenti: è infatti già previsto il rifacimento di 1,5 km di pista ciclabile che unisce Parco Nord Milano e Parco GruBria lungo via Togliatti, per rendere Cinisello Balsamo più raggiungibile e offrire ai cittadini una valida alternativa per spostarsi nel rispetto dell’ambiente” sono le parole del sindaco Giacomo Ghilardi.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Spazio negato al centrosinistra. La giunta “scarica” il gestore ma il mistero rimane

Articolo successivo

Crisi di governo. “Cinisello ora rischia gli investimenti del PNRR”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.