1 Dicembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Cultura e spettacolo: gli eventi di giugno nel Nord Milano

Teatro, arte, molto cinema e altro ancora nelle proposte culturali tra la fine della primavera e il principio dell’estate.

A Cinisello Balsamo presso l’auditorium de Il Pertini la Compagnia del Mantello presenta Ladro d’Amore di Valerio Di Piramo venerdì 17 alle 21. A partire dal 6 giugno fino al 10 settembre prende vita il Concorso SuperElle, una tradizione delle biblioteche del CSBNO, Culture Socialità Biblioteche Network Operativo (ex Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest). L’iniziativa nasce nel 1998 e coinvolge moltissimi bambini di tutto il territorio. Rivolta agli alunni della scuola primaria, propone ogni anno un catalogo di libri selezionati dai bibliotecari, che i partecipanti leggono e votano, in una sorta di simpatica sfida per diventare SuperLettori. Da segnalare la mostra permanente Impronta d’Artista, inaugurata alcune settimane fa e allestita nella sala consiliare del Comune. Ventuno artisti della città hanno offerto il proprio tratto distintivo al territorio: dai dipinti a olio, passando all’acrilico su tela fino a opere sperimentali con tecniche miste. La rassegna è visitabile negli orari di apertura al pubblico del Comune e anche online in un affascinante tour virtuale

A Sesto San Giovanni il Cinema Rondinella propone un’ampia serie di titoli nella rassegna “Pomeriggi al cinema” sempre alle 15.30: Una vita in fuga di Sean Penn mercoledì 1° giugno, Spencer di Pablo Larrain, sulla figura di Lady Diana, mercoledì 6, C’mon c’mon di Mike Mills mercoledì 8, Lenora addio di Paolo Taviani lunedì 13, La promessa – il prezzo del potere di Thomas Kruithof mercoledì 15, Parigi 13 Arr. di Jacques Audiard lunedì 20, Gli amori di Anaïs di Charline Bourgeois-Tacquet mercoledì 22, La figlia oscura di Maggie Gyllenhaal lunedì 27, Settembre di Giulia Steigerwalt mercoledì 29 e Re Granchio di Alessio Rigo de Righi e Matteo Zoppis giovedì 30. Per il ciclo La grande arte al cinema viene proiettato il documentario Il mio Rembrandt di Oeke Hoogendijk martedì 7 e venerdì 10, mentre gli appassionati del duo Bud Spencer e Terence Hill all’interno della rassegna Il Cinema ritrovato possono ammirare Lo chiamavano Trinità… di E.B. Clucher, un titolo del 1970 diventato un film cult.

A Cologno Monzese giovedì 9 giugno dalle 16 alle 18 si celebra la Festa di quasi estate 2022: merenda, giochi, laboratori e mostre al Campo di Basket di Via Ovidio 20 nel Quartiere Stella a cura di ATI Spazio Giovani e La Grande Casa. Domenica 26 alle 16 è in programma una visita guidata a Villa Casati. L’esperienza avrà un intrattenimento letterario con la lettura di poesie tratte dall’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto e di alcuni componimenti locali a cura dell’Associazione Amici della Biblioteca. Durante il percorso si potrà ammirare il restaurato putto cinquecentesco. Da tenere in considerazione anche l’interessante programmazione del Cineteatro Peppino Impastato in continuo aggiornamento sul proprio sito.

A Cusano Milanino presso la biblioteca civica si chiude la rassegna Quattro passi tra le grandi opere, un ciclo di conferenze musicali con ascolti guidati, condotto dal Maestro Alberto Zaniboni, per conoscere o approfondire le pagine liriche più memorabili: l’appuntamento conclusivo si svolgerà venerdì 10 giugno alle ore 21 e sarà dedicato alla celeberrima Aida di Giuseppe Verdi. Per celebrare il 76° anniversario della Festa della Repubblica, l’Assessorato alla Cultura, nell’ambito del progetto Sulla strada della Memoria, propone la mostra di materiale fotografico e documentario, realizzata dal Servizio Cultura, Sport e Tempo Libero e dalla Biblioteca Civica. La mostra sarà allestita all’aperto in Piazza Allende giovedì 2 Giugno, in occasione della celebrazione civile, e rimarrà poi visibile presso il Municipio fino al 17 giugno, nei giorni e negli orari di apertura del Comune. Domenica 5 alle 18 è previsto “Green Jazz nel Milanino”, un concerto all’aperto con i più noti standard del genere eseguiti dal Leonardo Di Virgilio Jazz Classic Quartet, mentre il 15 giugno alle 15 per la serie “I mercoledì della salute” si parla di “Alimentazione e sistema immunitario” con l’intervento della Dott.ssa Sara Fiorilla, dietista ed esperta in tecniche fitness, presso la sala consiliare “Walter Tobagi” del Municipio.

A Paderno Dugnano giovedì 9 alle 16 presso l’Auditorium Tilane è in programma l’ascolto guidato della Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven con la guida di Francesco Metrangolo, giornalista e musicologo, appassionato ed esperto di musica classica. Presso il Parco Lago Nord con ingresso dal parcheggio del Centro Commerciale Brianza si svolgono due interessantissimi incontri della rassegna “Ascolta si fa sera, conosciamo la fauna del Parco Lago Nord” a cura di Claudio Foglini, naturalista e guida ambientale escursionistica: sabato 11 Libellule e mantidi religiose: insetti stravaganti” e sabato 25 e “Tartarughe o testuggini? I rettili acquatici del Lago Nord”. Da tenere sempre in considerazione le proiezioni di Cineteca Milano Metropolis con numerose prime visioni da non farsi sfuggire.

Cielo di giugno, azzurra giovinezza / dell’anno; ed allegrezza / di rondini sfreccianti in folli giri / nell’aria. Ombre, ombre d’ali / vedo guizzar sul bianco arroventato / del muro in fronte: ombre a saetta, nere, / vive al mio sguardo più dell’ali vere. / Traggon dal nulla, scrivendo con nulla / parole d’un linguaggio / perduto; e le cancellano / ratte, fuggendo via fra raggio e raggio. (“Cielo di giugno” di Ada Negri)

Emanuele Lavizzari

Dopo un titolo accademico in Lingue e Letterature Straniere ha lavorato in ambito turistico-alberghiero tra Spagna, Italia e Germania. In seguito a un master universitario in ideazione e produzione audiovisiva approda al giornalismo. Ha collaborato con alcune testate locali in Lombardia, prima di giungere all’Associazione Italiana Sommelier Editore, dove attualmente è responsabile del coordinamento redazionale, delle attività sul web e dell’ufficio stampa. Ama l’impressionismo musicale, la poesia simbolista e le contaminazioni fra generi nella musica e nella letteratura. Passa agevolmente da una tastiera di pc a quella di un pianoforte, anche se tra i due preferisce decisamente il secondo. L’ultima fatica è una laurea magistrale in Scienze della Musica, con una tesi sul compositore spagnolo Manuel de Falla. Suoi grandi interessi sono anche l’atletica leggera e la televisione. Ha corso tanti chilometri in pista, su strada e su percorsi campestri e non si è ancora stancato di farlo.

Articolo precedente

L’addio a Carlo Smuraglia. Un ricordo personale

Articolo successivo

Piazza Costa, riqualificazione in vista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.