27 Maggio 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Restaurate le statue di Villa Ghirlanda. Al lavoro gli studenti della Botticino

Cinque antiche statue sono tornate nella loro dimora di Villa Ghirlanda Silva dopo il restauro avvenuto ad opera agli studenti della Scuola Enaip Lombardia di Botticino, in provincia di Brescia, sotto la guida dei loro docenti.

Sono cinque opere in materiale lapideo e in terracotta che necessitavano di un intervento a causa dell’erosione, dovuta alle intemperie e al trascorrere del tempo ed ora sono tornate in Villa a far bella mostra nel parco e nelle sale del palazzo storico.

Si tratta in particolare di un Putto con delfino in pietra calcarea, alto circa 130 cm, risalente al XVIII secolo, che si trovava nel parterre del parco, davanti alla facciata orientale della Villa; due busti in terracotta del XIX secolo ritraenti Raimondo Montecuccoli e il senatore Vincenzo Filicaja (XIX secolo), conservati nella Sala dei Paesaggi; due busti in marmo bianco ospitati nella Sala delle Quadrerie, il primo dedicato a Carlo Ghirlanda Silva a opera di Francesco Barzaghi, mentre il secondo rappresenta un busto di dama firmato da Enrico Cassi.

“Quella con la Scuola di Restauro di Botticino è una preziosa collaborazione che ci permette di restituire bellezza al nostro patrimonio artistico e nello stesso tempo valorizzare gli studenti di una scuola prestigiosa che sa garantire impegno e qualità”, ha dichiarato Daniela Maggi, assessore alla Cultura del Comune di Cinisello Balsamo.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Imprese sociali, finanziati 200mila euro per giovani di Cinisello

Articolo successivo

L’Unione Europea sia protagonista di un processo di pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.