29 Settembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Bando PNRR per il parco di Villa Ghirlanda, il comune si candida

Riqualificare e valorizzare i giardini storici di Villa Ghirlanda. Questa l’intenzione dell’amministrazione di Cinisello Balsamo che ha partecipato all’avviso pubblico del PNRR intitolato “Programmi per valorizzare l’identità̀ dei luoghi: parchi e giardini storici” e che mette in palio 1,6 milioni di euro.

Conservazione, manutenzione, riqualificazione e integrazione del patrimonio storico-culturale e botanico, con una programmazione di eventi e la proposta di percorsi educativi permanenti. Queste le linee guida da applicare a Villa Ghirlanda, raccontate in una nota dal sindaco Giacomo Ghilardi

Si tratta di intervenire sulla componente vegetale, con la riqualificazione delle aree intorno a edifici e arredi storici, la sostituzione e l’eventuale rimozione di esemplari in seguito a valutazioni di stato di salute e congruità, la messa a dimora di nuove alberature per ricostruire zone boschive compromesse, agli interventi su alcuni elementi, tra cui il laghetto, la pista da ballo, lo Chalet Svizzero.

“Grazie all’incremento della videosorveglianza e dell’illuminazione e alla gestione automatizzata dei cancelli di ingresso tramite anemometro (strumento di misurazione del vento) sarà garantita la sicurezza dei fruitori e del patrimonio conservato nel cuore della città”, afferma il sindaco.

“Nel quadro complessivo delle operazioni di riqualificazione presentate si inserisce anche l’intervento nell’area dell’Obelisco, già avviato grazie a fondi comunali. Nel suo insieme, ogni azione ha la finalità di costruire un percorso che possa contribuire ad una più agevole e consapevole fruizione del sito: un’esperienza immersiva e coinvolgente grazie ad una programmazione annuale di iniziative ed eventi di valorizzazione coerenti e strumenti informativi, ma anche attività formative che coinvolgeranno, in sinergia con le associazioni di volontariato del territorio, con cui sono già attivi accordi di collaborazione, la comunità locale e i visitatori, anche con disabilità motorie o visive, grazie alle mappe visuo-tattili”, conclude Ghilardi.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Sms elettorale del sindaco ai cittadini. “Sta violando la privacy”

Articolo successivo

In corsa per i fondi PNRR. 1,5 mln da trovare per un nuovo impianto sportivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.