11 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Ponte ciclopedonale in Crocetta, dopo 7 anni ancora non esiste

La bicicletta mette finalmente tutti d’accordo come mezzo necessario per l’ambiente e le piste ciclabili non sono più una scelta urbanistica da mettere in discussione, a sinistra come a destra. E soprattutto a Cinisello Balsamo dove in occasione del progetto di ciclabile “Cambio”, presentato qualche giorno fa da Città Metropolitana, sindaco e opposizione concordano sull’utilità delle piste. Tuttavia la tebella di marcia per la loro realizzazione in città procede lentamente, come fa notare il PD.

In particolare il progetto delle ciclabili legato ad un bando del 2015, da valore di 2,2 milioni di euro, che prevedeva anche la realizzazione del ponte ciclopedonale in Crocetta, non è stato portato a compimento.

“Condividiamo la proposta di Città Metropolitana sull’ampliamento della ciclabile esistente sulla SP5 e sulla sua riqualificazione per renderla bidirezionale ambo i lati del viale Fulvio Testi, fino a Bignami, in modo da consentire uno scambio diretto con le future fermate della M5”, scrive il PD in una nota.

“Volendo cogliere qualcosa di positivo, apprezziamo questo cambio di rotta da parte del centrodestra cinisellese, che in passato ha sempre manifestato contrarietà e osteggiato le piste ciclabili”, afferma Mariarita Morabito, responsabile della comunicazione. “La prossima sfida sarà quella di portare il bikesharing a Cinisello”.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Oneiros regala un’opera per la Giornata Mondiale dal Teatro

Articolo successivo

“Bavaglio alle opposizioni”. Domani sera il presidio di protesta di PD e 5 Stelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.