3 Dicembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Disagi nello sport. La giunta respinge tutte le accuse

La questione dei disagi negli impianti sportivi agita la politica a Cinisello Balsamo. La giunta di centrodestra si vede costretta ad intervenire per fare il punto sulla situazione dopo la denuncia della società La Serenissima e l’attacco da parte dell’opposizione di centrosinistra in consiglio comunale.

“Ancora una volta l’opposizione interviene in modo strumentale – si legge in un comunicato deell’assessora allo sport Daniela Maggi -. Siamo ben consapevoli del ruolo che lo sport riveste come strumento pedagogico e risorsa di socialità e aggregazione e già dallo scorso maggio abbiamo approntato indirizzi finalizzati a definire una nuova programmazione degli impianti. Non si comprendono quindi le critiche mosse sulla mancanza di visione. Viene poi spontaneo chiedersi dove fossero gli attuali consiglieri di opposizione quando governavano la città visto che hanno lasciato una eredità gravosa, non risolvibile nel breve tempo. Un esempio su tutti il Centro di via delle Rose: abbiamo ricevuto in consegna un impianto chiuso che noi abbiamo messo a gara, il cui iter di assegnazione si sta terminando in questi giorni. Quanto alla piscina Alberti: era talmente importante per gli ex amministratori che nel Pgt, al suo posto, è stata prevista la costruzione di residenze, quindi con nessun investimento per mantenerla”.

“In questi anni non è mai venuto meno il confronto con la Consulta dello Sport che, lo scorso anno, ha rinnovato i propri vertici. Insieme abbiamo avviato una riflessione sul futuro dello sport di base e sulle prospettive di cambiamento” – ha aggiunto Daniela Maggi – Il mondo dello sport cittadino è ricco e variegato e ha dimostrato, in tante occasioni e competizioni, di essere di qualità elevata. Per valorizzarlo e promuoverlo abbiamo dato vita in questi anni a diverse iniziative, anche organizzando giornate dedicate come open day dello Sport ed eventi di rilevanza nazionale come il Running festival e il Cinisello Boxing night. La nostra città ha anche ottenuto l’importante riconoscimento di Bandiera Azzurra come città della corsa e del cammino. Per sostenere le realtà sportive del territorio nel periodo critico della pandemia abbiamo, da subito, messo in campo delle azioni concrete e immediatamente realizzate”.

Nel 2021, infatti – secondo l’amministrazione – è stato concesso a tutte le associazioni e società sportive assegnatarie di impianti e palestre scolastiche comunali l’utilizzo gratuito delle strutture. Una misura che è andata a supporto delle restrizioni dovute ai mesi di instabilità e alle difficoltà presentate dalle realtà cittadine. La gratuità ha riguardato le tariffe e i canoni che vengono corrisposti da società o associazioni direttamente all’Amministrazione comunale, per un valore complessivo di quasi 50mila euro. In aggiunta, a tutte le associazioni e società in scadenza di contratto è stata concessa una proroga fino a giugno 2022.

Nel mese di maggio 2021 l’Amministrazione comunale ha approvato le “Linee guida per l’impiantistica sportiva comunale” che sono in corso di attuazione. Questi indirizzi mirano a ottimizzare il sistema impiantistico territoriale con interventi puntuali e rispondenti alle esigenze di una utenza cittadina diversificata.

In particolare, per quanto riguarda una parte dello stadio Gaetano Scirea in via Cilea, l’Amministrazione ha deciso di sostenerne la gestione con un proprio contributo economico. È in corso in questi giorni la predisposizione del bando di selezione riservata a società e associazioni sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva, federazioni sportive nazionali che potranno disporre dell’impianto dal 1° luglio 2022 (data di scadenza dell’attuale contratto di gestione) al 30 giugno 2031.

Per il campo di via Frattini, l’ex campo di quartiere di via Cilea, il campo Mozart e il campo Diego Crippa di via dei Lavoratori è stato dato mandato agli uffici di individuare, tramite manifestazione di interesse, soggetti per la gestione e la manutenzione delle aree sportive con specifiche destinazioni: in particolare il campo di via Frattini sarà dedicato al calcio femminile; il campo di quartiere in via Cilea sarà riservato al rugby, dove sono in corso i lavori per il rifacimento degli spogliatoi che le associazioni chiedevano alle precedenti giunte da almeno 10 anni; mentre il campo di via Mozart e quello di via dei Lavoratori conserveranno la loro destinazione calcistica.

“Le problematiche contingenti e relative agli spogliatoi del campo di via Frattini sono legate ad una situazione che per anni è stata trascurata e anche alla carente manutenzione del precedente gestore, a cui verranno addebitati tutti i costi diretti ed indiretti degli interventi che si rendono necessari per il ripristino dell’impianto di riscaldamento della struttura. Le interlocuzioni con le associazioni presenti oggi non sono mai mancate, anche alla presenza dei singoli che ora si lasciano prendere la mano con dichiarazioni più politiche che sportive”, ha puntualizzato ancora Daniela Maggi.

A supporto dell’azione dell’Amministrazione comunale il presidente della Consulta dello sport, Donato Basile: “Si sono accumulati negli anni bisogni di interventi strutturali importanti in diversi impianti sportivi. L’Amministrazione è impegnata in una serie di progetti migliorativi, alcuni già in corso d’opera. E questo lungo periodo di crisi pandemica non è stato certamente d’aiuto”.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Chiude anche il Museo del Giocattolo. Il Bì senza più i bambini

Articolo successivo

Giacomo Poretti in scena al Pax con il suo “Funeral Home”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.