7 Dicembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Furti nelle scuole, i genitori scrivono al sindaco e l’opposizione attacca

Pochi giorni fa hanno preso carta e penna e hanno scritto una lettera al sindaco di Cinisello. Si tratta di alcuni rappresentanti dei genitori eletti nei consigli d’Istituto dei plessi di Cinisello Balsamo, che hanno richiesto interventi sui sistemi d’allarme e più in generale misure di sicurezza poste a tutela delle strutture scolastiche. Recentemente alcuni plessi sono stati oggetto di furti di materiale didattico, tra cui molti pc.

Sotto accusa gli inesistenti sistemi di sicurezza. Un tema che ha provocato polemiche tra giunta e opposizione in consiglio comunale con scambi di accuse reciproche sulle responsabilità delle passate amministrazioni. Dopo la lettera al sindaco il PD riparte all’attacco sulla questione scuole e chiede quali siano state, nel frattempo, le misure introdotte dalla giunta.

“Ad oggi buona parte delle strumentazioni informatiche è stata sottratta dai ladri e non è più disponibile per gli studenti – incalza il PD – proprio in un periodo in cui l’avvicendamento tra didattica in presenza e DAD a seconda della situazione dei contagi rende necessario avere tecnologie adeguate al collegamento da remoto, soprattutto per le famiglie fragili che non ne possiedono e che possono usufruire di quelle scolastiche in prestito”.

Ma non è solo la questione furti e sicurezza ad agitare i genitori. Sul tavolo anche il rapporto tra comune e scuola. I rappresentanti degli istituti hanno aggiunto alcune riflessioni sulla problematica del supporto educativo agli studenti DVA/DSA/BES, segnalando più in generale le difficoltà da parte dell’amministrazione nell’affrontare la crescente richiesta di ore di supporto educativo, cui non corrisponde però a loro dire un aumento in termini quantitativi e qualitativi del servizio.

Da qui la richiesta di un aumento delle risorse e di predisporre adeguati spazi e personale per il supporto educativo. “Queste richieste non sono le uniche pervenute
all’assessorato alle politiche educative in questi anni, ma costituiscono l’ultima di una serie di lamentele sulla scarsa attività della Giunta cinisellese sul tema della scuola”, continuano i dem.

E tornando sul tema sicurezza il PD attacca: “Sono passati già due mesi dall’inizio della sequela di furti che hanno interessato le scuole della nostra città, senza nessun intervento sia sul piano repressivo – i responsabili non sono ancora stati identificati nonostante il grande lavoro di ricerca delle forze dell’ordine – e soprattutto senza interventi specifici da parte dell’Amministrazione sia in tema di messa in sicurezza delle scuole che di sostituzione del materiale sottratto dai ladri. Già poche settimane fa il PD di Cinisello Balsamo aveva posto l’accento sulla consequenzialità degli episodi, rimarcando l’incapacità della giunta di porvi un freno nonostante la tanto millantata attenzione dedicata dal centrodestra cittadino al tema della sicurezza”.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Aumentano i parcheggi a pagamento e le tariffe. “Scelta scellerata”

Articolo successivo

8 marzo, un ciclo di incontri dedicato alle “Donne uniche”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.