2 Dicembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Scontro sulle nuove telecamere. “Merito è della giunta precedente”

“Quando ci siamo insediati eravamo all’anno zero e ora siamo una delle città meglio organizzate con la presenza di telecamere nei punti critici e ai varchi della città”. Commentava così il sindaco Giacomo Ghilardi l’istallazione di nuove telecamere per le strade di Cinisello Balsamo, che completano il sistema di videosorveglianza. Una dichiarazione di due giorni fa che non è passata inosservata e che ha creato nuove polemiche.

A dare fuoco all polveri è il PD che ricorda come il progetto per dotare la città di un sistema di videosorveglianza sia in realtà opera dell’amministrazione precedente a quella di Ghilardi. “E’ tutto merito della giunta precedente che ne ha stanziato i fondi, che ne ha eseguito i cablaggi in fibra ottica interconnettendo i diversi varchi cittadini con le stazioni di Polizia Locale, Carabinieri e Polizia di Stato, che ne ha approvato il progetto preliminare nel 2016 e quello definitivo nel 2017 come da delibere GC n. 228
del 10/11/2016 e GC n. 290 del 14/12/2017, che chiediamo al sindaco, che ai tempi ricopriva la carica di consigliere comunale, di andarsi a rileggere. E per questo progetto che oggi arriva a compimento vi sono da ringraziare i tecnici del Comune, non certo il sindaco Ghilardi”, scrivono i dem in una nota.

“Il primo lotto della videosorveglianza è arrivato nel 2018 – continua il PD – quando il sindaco si era appena insediato e quando era già in dirittura d’arrivo e a bilancio era già previsto il secondo lotto, con varchi e luoghi già individuati. La fibra ottica, del resto, è presente da anni sul territorio, non è certo comparsa ora. La città nel 2018 era già stata ben pianificata e strutturata, non eravamo di certo all’anno zero. Di sicuro la città, rispetto ad allora, è peggiorata e non lo diciamo noi, ma lo dicono i cittadini stessi che si lamentano delle cose più elementari come la pulizia delle strade, la microcriminalità, i furti nelle scuole, dimostrando il sindaco, con fatti tangibili, che il cambiamento promesso non è mai arrivato”.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Ucraina, raccolta di aiuti alla sede della Croce Rossa

Articolo successivo

Cambia il mercato del lunedì. Via Da Vinci e Spluga senza banconi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.