14 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

La giunta celebra il Giorno del Ricordo al giardino dedicato a Norma Cossetto

L’Amministrazione comunale di Cinisello ha celebrato il Giorno del Ricordo questa mattina con una manifestazione nel giardino intitolato ai Martiri delle Foibe e dedicato due anni fa a Norma Cossetto, la giovane studentessa universitaria istriana imprigionata e uccisa da partigiani Jugoslavi nel 1943. Erano presenti il sindaco Giacomo Ghilardi, la giunta, le autorità cittadine, alcune associazioni e una rappresentanza di studenti della scuola Morandi accompagnati dalla loro insegnante.

Don Ampelio Crema, superiore della Comunità dei Paolini ha letto alcune poesie e recitato una preghiera, mentre Lorenzo Galli, coordinatore regionale dell’Unione degli Istriani, ha portato un messaggio dell’associazione con cui è stato siglato nel 2021 un Protocollo Protocollo d’Intesa per realizzare insieme all’Amministrazione iniziative di carattere culturale, didattico e formativo finalizzate alla diffusione della conoscenza delle vicende dell’esodo e delle foibe, in particolare tra le giovani generazioni.

“Il Ricordo di questa tragedia, delle persone che hanno perso la vita o di coloro che hanno dovuto lasciare le loro case è necessario. Si fa con le parole, con celebrazioni come quella di oggi, ma anche e soprattutto con iniziative concrete. Il protocollo d’intasa siglato è un fatto importante. La nostra visita istituzionale a Trieste è stata l’occasione per vedere con i nostri occhi i luoghi della tragedia e per ascoltare testimonianze oggettive e tangibili della sofferenza dell’esodo. Il nostro impegno è quello di sensibilizzare la cittadinanza e soprattutto i giovani su questo dramma a lungo dimenticato che fa parte della nostra storia; nei prossimi mesi seguiranno ulteriori iniziative”, ha dichiarato il sindaco Giacomo Ghilardi.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Avanzano i lavori della sopraelevata ma slitta la posa degli arredi

Articolo successivo

Blitz della giunta che si aumenta lo stipendio. Polemiche a Sesto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.