18 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Da oggi in libreria il romanzo del cinisellese Eryk Frontini

“L’Ultima fermata prima del Perdono”, il romanzo che segna l’esordio letterario di Eryk Frontini, è finalmente in libreria. Abbiamo presentato il volume la scorsa primavera sulle nostre pagine, sottolineando che il progetto editoriale deriva da un’azione di crowdfunding, una raccolta collettiva di fondi da parte degli acquirenti del libro che ha permesso di mandare in stampa il romanzo. Già disponibile per l’acquisto da diverso tempo sulle piattaforme digitali, da oggi l’opera prima di Frontini approda sugli scaffali delle librerie.

La storia avvincente che si sviluppa nel racconto nasce tempo fa da alcune intuizioni durante una passeggiata al tramonto lungo la riva del Ticino. L’autore ha tratto ispirazione nella stesura del fitto intreccio anche dai luoghi in cui vive, quelli dell’area del Nord Milano, e ha dato vita a un thriller impreziosito da sfumature tipiche del noir. Numerosi sono gli ingredienti della sua narrazione, anche la rielaborazione di alcuni fatti di cronaca, adattati a una trama originale e intricata, ricca di suspense e di colpi di scena.

Gli appassionati di thriller e i più curiosi possono consultare la pagina web bookabook.it/libri/lultima-fermata-del-perdono per saperne di più e per ordinare il volume. Prossimamente verrà programmata anche una presentazione pubblica in presenza dell’autore per scoprire in dettaglio la genesi di questo romanzo, un’opera davvero interessante che merita attenzione.

Emanuele Lavizzari

Dopo un titolo accademico in Lingue e Letterature Straniere ha lavorato in ambito turistico-alberghiero tra Spagna, Italia e Germania. In seguito a un master universitario in ideazione e produzione audiovisiva approda al giornalismo. Ha collaborato con alcune testate locali in Lombardia, prima di giungere all’Associazione Italiana Sommelier Editore, dove attualmente è responsabile del coordinamento redazionale, delle attività sul web e dell’ufficio stampa. Ama l’impressionismo musicale, la poesia simbolista e le contaminazioni fra generi nella musica e nella letteratura. Passa agevolmente da una tastiera di pc a quella di un pianoforte, anche se tra i due preferisce decisamente il secondo. L’ultima fatica è una laurea magistrale in Scienze della Musica, con una tesi sul compositore spagnolo Manuel de Falla. Suoi grandi interessi sono anche l’atletica leggera e la televisione. Continua a studiare per passione canto e pianoforte jazz presso la Civica Scuola di Musica Salvatore Licitra di Cinisello Balsamo.

Articolo precedente

Sesto, furto di 16 computer alla scuola elementare XXV Aprile

Articolo successivo

L’appello alla giunta Ghilardi: “Subito il “bonus psicologico”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.