30 Novembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Una grande cartolina denuncia il degrado di Cinisello Balsamo

Una grande cartolina a fianco del palazzetto dello Sport per ricordare come, oltre ai selfie e agli impegni della campagna elettorale, oggi della città promessa dal centrodestra resta solo una grande illusione. È la denuncia che Partito Democratico, Cinisello Balsamo Civica, La Città Giusta e Europa Verde rivolgono alla Giunta Ghilardi.

Alla cartolina posta in centro città, si aggiungono poi decine di manifesti singoli il cui obiettivo è quello di rilevare le grandi contraddizioni del sindaco “il cui unico risultato è stato quello di bloccare la città”, si legge in un comunicato dell’opposizione.

“Quella proposta dal centrodestra con una comunicazione martellante si presenta infatti come un “parco dei divertimenti” le cui attrazioni nascondono in realtà un’amministrazione che naviga a vista”, continua il comunicato, che articola l’attacco su alcuni punti:

-“la grande lotteria con il premio più tari per tutte le famiglie”, a ricordare come negli ultimi tre anni la tassa rifiuti sia cresciuta in media del 28%, a fronte di un servizio che non è migliorato e di una città meno pulita;
− “la ruota panoramica sulle periferie dimenticate”, perché quella che fu la grande promessa del Sindaco, ovvero di mettere al centro le periferie, si è rilevata un grande buco nell’acqua, con la riqualificazione di Cascina Cornaggia ferma, la costruzione della passerella ciclopedonale sul Fulvio Testi in grave ritardo, mentre i cittadini continuano a denunciare lo stato di abbandono dei propri quartieri, da Borgo Misto, a Sant’Eusebio alla Crocetta. Gli unici risultati che il Sindaco rivendica sono gli interventi effettuati da carabinieri e polizia di stato, su cui però l’Amministrazione non ha competenza.
− “mostra sull’abbandono di Piazza Gramsci e Piazza Italia”, le due piazze, centro di Cinisello e di Balsamo, su cui la Giunta ha bloccato gli interventi previsti grazie alle risorse del PII Bettola, senza proporre di fatto nessuna alternativa. Allo stesso, sempre rispetto al centro città, Villa Forno è stata abbandonata da Università Bicocca senza al momento proposte alternative, mentre nulla si sa sul destino del Mufoco e rispetto alla gestione del Parco di Villa Ghirlanda, in cui gli atti di vandalismo ed incuria sono aumentati negli ultimi mesi.

La denuncia del centrosinistra andrà avanti anche nelle prossime settimane e dopo la pausa natalizia con una campagna per presentare le idee e le proposte dell’opposizione per migliorare la città. “Quello che emerge da parte del centrodestra è una totale incapacità di programmazione e di idea strategica. La dimostrazione emerge anche dal modo in cui ultimamente in maniera martellante i canali istituzionali del Comune rilanciano come interventi eccezionali iniziative “vecchie” o ormai reiterate nel tempo: dalla “blockchain” all’operazione di controllo delle strade SMART, all’iniziativa “asili nido gratis”, promossa dalla Regione. Mentre nulla viene più detto sulla polizia H24, la grande promessa della campagna elettorale, o sul nuovo Piano di Governo del Territorio, del quale dopo tre anni non esistono ancora neanche le Linee Guida”, conclude la nota.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Scompare Gianfranco Galbiati, attore e regista cinisellese

Articolo successivo

L’opposizione prepara le amministrative. Tanti gli incontri in programma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.