29 Novembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Sesto, il Geas ginnastica artistica sul tetto d’Italia

La squadra di ginnastica artistica del Geas, nel Campionato di Federazione Gold 2 (circuito d’élite per le allieve), ieri a Jesolo, ha vinto la prova nazionale e il titolo di campione d’Italia. È un successo senza precedenti per la storica società sestese. Il percorso di crescita e maturazione prosegue a vele spiegate dal 2018, anno di inaugurazione della palestra di Via Manin, unica struttura del territorio ad essere totalmente attrezzata e dedicata alla pratica di questa disciplina. Da allora, con tanti sacrifici e investimenti, la società è arrivata a guadagnare il titolo più ambito.

Le protagoniste e artefici di questo successo sono Sofia Frenna, Sara Siggillino, Giulia Agnelli, Greta Mozzi, Nicole Bianchi e Alessia Cepparulo (tutte classe 2011, 2010 e 2009). Si allenano tra le quattro e le sei ore al giorno, compreso il sabato, seguite dai tecnici Enus Mariani, ex ginnasta della nazionale, Marco Orsenigo, la new entry Marta Oberti, dalla coreografa Francesca Deagostini e un team di professionisti che si occupano della loro salute psico-fisica.

Il DT e coordinatore dell’agonistica è Massimo Gallina, una delle personalità più esperte e blasonate nel mondo della ginnastica italiana, che dichiara: “Vedo questo risultato come un’altra ciliegina sulla torta, come quello di un anno fa, ovvero il titolo italiano individuale L1 di Sofia Frenna. Un risultato che parte dal progetto intrapreso anni fa, con la struttura nuova e il mio inserimento nei quadri societari. Il mio obiettivo e lavoro è stato quello di formare una squadra agonistica partendo dalla scelta delle bambine, formazione dello staff tecnico e pianificazione del lavoro in palestra. Sono molto orgoglioso di questo risultato, innanzitutto perché di squadra, e sono convinto non sarà l’ultimo. Per questo, i miei complimenti personali vanno alle ginnaste, agli allenatori, a tutto il team e il più grosso grazie lo indirizzo alla società che ha creduto nella mia figura e nel lavoro che ho presentato, ormai quattro anni fa, e che tutt’ora supporta e investe in questo progetto estremamente ambizioso.”

Queste le parole di Cinzia Crippa, storica presidentessa dell’ASD: “Siamo felicissimi, entusiasti, orgogliosi! Il risultato di Jesolo non nasce all’improvviso, ma da un impegno costante, capillare e continuo. Le nostre splendide ginnaste e i loro allenatori li abbiamo visti crescere, diventare bravi e, meritatamente, vincere. Ed è da qui che si riparte per raggiungere nuovi e ancora più ambiziosi obiettivi; da domani però…oggi ci godiamo il lusso della vittoria!

Elisa Mariam Rady

Mi chiamo Elisa Mariam Rady e sono una studentessa di 24 anni, attualmente iscritta al secondo anno di magistrale in giornalismo presso l'Università di Parma. Sono una ragazza determinata, umile e volenterosa, mi nutro di curiosità ed entusiasmo. Sogno una carriera da giornalista e scrittrice.

Articolo precedente

Arriva il super green pass e Ghilardi si adegua. Evitando i commenti

Articolo successivo

Disabilità ed inclusione. L-inc rilancia con uno sportello informativo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.