30 Novembre 2021

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Anche i nidi privati nel coordinamento pedagogico

I nidi privati entrano nel coordinamento pedagogico territoriale cittadino. Lo ha stabilito la giunta di centrodestra di Cinisello Balsamo che dà il via libera all’ingresso nell’organismo di quattro nidi accreditati con il comune. Folletti e Fate, Officina dei bambini, Arcobaleno e il nido montessoriano La porta magica avranno un’unica figura pedagogica che le rappresenterà all’interno del coordinamento cittadino.

“E’ stata una scelta fortemente voluta da questo Assessorato, che ci ha permesso ancora una volta di legare i fondi nazionali sul tema a progettualità specifiche. Il tema del coordinamento pedagogico è da tempo al centro delle nostre iniziative sulla continuità educativa e si affianca alle altre preziosissime azioni in corso, quali la formazione congiunta tra educatori di nido e insegnanti di scuola materna, il lavoro sull’outdoor education e la supervisione scientifica al metodo, garantita dalla partnership con l’Università Bicocca”, spiega l’Assessore alle politiche educative M. Gabriella Fumagalli.

“Abbiamo lavorato in accordo con i responsabili delle 4 strutture, che hanno scelto insieme il loro referente e cominceranno in queste settimane a collaudare forme di lavoro congiunte, preziosissime per l’eterogeneità e la ricchezza delle offerte da loro rappresentate e soprattutto interessante contesto di sperimentazione di alleanze educative e collaborazioni innovative per il nostro territorio”, ha aggiunto l’assessore Fumagalli.

Attraverso i fondi messi a disposizione sarà possibile infatti avere a disposizione una professionista in pedagogia che lavorerà con bambini ed educatori, e porterà il punto di vista dei 4 nidi privati all’interno del coordinamento cittadino, provando a mettere in atto quello che il Decreto legislativo 65 del 2017 e le attuali Linee pedagogiche per il sistema integrato “zerosei” promuovono sull’intero territorio nazionale.

Redazione

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Bus gratuito per uscite didattiche

Articolo successivo

Sesto, dopo i tanti tagli, piantati 20 alberi al parco della Bergamella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Cliccando su “Accetto” acconsenti all’uso dei cookie.