30 Novembre 2021

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Sesto, il Dordoni rimane in gestione al Geas Atletica

Dopo quasi due anni di voci, riunioni, proroghe il campo e la pista del “Pino Dordoni” di Sesto San Giovanni restano in gestione al Geas Atletica, come dal 2002 (anno di inizio della gestione Geas).  Una delibera dell’amministrazione sestese propone infatti che la società, a cui è scaduta il 31 ottobre la concessione della gestione del campo sportivo, continui a occuparsi della struttura di via Nino Bixio fino alla prossima estate. L’Amministrazione comunale a più riprese, per oltre un anno, ha emesso avvisi pubblici e bandi di gara per affidare la gestione dell’impianto, ma tutto è finito in un nulla di fatto.

Il Comune quindi ha ripiegato e deciso di rinnovare la convenzione al Geas, sempre a tempo determinato e facendo un ‘ultimo tentativo’ di avviso pubblico. Nella delibera si legge infatti che: «Trattandosi di servizio pubblico locale disciplinato dal D. Lgs. 50/2016, occorre procedere a verificare tramite un avviso pubblico rivolto al mercato l’insussistenza di soggetti sportivi aventi interesse a formulare una proposta migliorativa rispetto a quella di Geas Atletica». Per 15 giorni a partire dal 10 novembre verrà quindi pubblicato un ultimo avviso pubblico per trovare un soggetto concorrente, al termine delle due settimane la gestione del campo tornerà alla società che da vent’anni gestisce la pista.  

Il centro è parte integrante della storia gloriosa dell’atletica di Sesto. Proprio dal Dordoni tanti atleti sono partiti alla conquista del mondo sportivo. Ivano Brugnetti con la sua vittoria olimpica nella 20 km di marcia di Atene 2004, i marciatori olimpici Raffaello Ducceschi e Alessandro Gandellini, la saltatrice azzurra Alessandra Fossati, la velocista campionessa italiana Elena Sordelli, che oggi lì allena i futuri campioni del Geas e, non ultimo, il professor Antonio La Torre, che come dt della nazionale dei 5 ori olimpici di Tokyo, ha saputo richiamare l’attenzione sull’impianto dove per anni ha allenato.

Elisa Mariam Rady

Elisa Mariam Rady

Mi chiamo Elisa Mariam Rady e sono una studentessa di 23 anni, attualmente iscritta al primo anno di magistrale in giornalismo presso l'Università di Parma. Sono una ragazza determinata, umile e volenterosa, mi nutro di curiosità ed entusiasmo. Sogno una carriera da giornalista e scrittrice.

Articolo precedente

L’opposizione chiede una svolta green, la giunta risponde con 100 alberi

Articolo successivo

Sanità e territorio nell’emergenza covid. Stasera assemblea del PD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Cliccando su “Accetto” acconsenti all’uso dei cookie.