30 Novembre 2021

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Messaggio pubblicitario: personal trainer, quali sono i benefici e a chi rivolgersi

Messaggio sponsorizzato da https://www.kinesisport.com/personal-trainer-agrate-brianza/

Il Personal Trainer si occupa di preparare personalmente un individuo attraverso un percorso di allenamento personalizzato che possa far raggiungere degli obiettivi prefissati. Il professionista, con uno studio mirato delle specifiche caratteristiche del soggetto, stabilisce tempistiche e modalità per l’ottenimento dei risultati, occupandosi, anche, di sostenere emotivamente il cliente durante gli esercizi. Un Personal Trainer Agrate, ad esempio, vigila sulla persona che segue, controllando che gli allenamenti siano svolti correttamente e non creino rischi per la salute.

Come nasce la figura del personal trainer?
È difficile delineare il momento storico esatto in cui la figura del Personal Trainer è emersa ma sicuramente molto ha a che fare con il sopraggiungere dell’allenatore sportivo. Come nello sport professionistico vi è sempre una persona che si occupa di allenare l’atleta così nelle palestre si è sentita l’esigenza di avere accanto a sé qualcuno che potesse dedicarsi agli obiettivi specifici per il mantenimento o raggiungimento della forma fisica.
La figura nasce negli Stati Uniti per poi diffondersi negli anni ottanta anche in Italia. Nel corso del tempo si è evoluta. Inizialmente, infatti, era considerata adatta alle persone con elevata possibilità economica mentre negli ultimi anni si è sempre più diffusa sul mercato grazie all’aumento della richiesta. I servizi specifici a disposizione sono molteplici sono diffusi in tutta Italia e i costi sono divenuti nel tempo più accessibili per tutti.

Personal Trainer: chi è e a cosa serve
L’abilità principale del professionista è quello di riuscire ad adattare le conoscenze generali al singolo cliente, supportandolo emotivamente e fornendogli i giusti esercizi per l’ottenimento dei risultati fisici.
Il primo incontro con un Personal Trainer è dedicato all’anamnesi, ovvero la raccolta dei dati. Il professionista, che può lavorare ad Agrate, chiede al cliente una serie di informazioni volte a valutare lo stato di salute e la storia sportiva. Possono essere effettuati, anche, dei test di valutazione generale per analizzare, ad esempio, la resistenza muscolare. Una volta ottenuti questi dati l’allenatore andrà a stendere un piano personalizzato di esercizi. Un Personal Trainer serve, quindi, a valutare lo stato di salute di un individuo e in base a quello identificare il percorso migliore di allenamento, ad istruire in merito al corretto svolgimento degli esercizi, a dare un sostegno motivazionale e fornire consigli utili per un corretto stile di vita.

Dove trovarlo e come sceglierlo
I luoghi di lavoro del professionista solitamente sono le palestre, i club e i centri fitness che mettono a disposizione dei clienti la possibilità di affiancarsi a un esperto. Tuttavia molti personal trainer lavorano, anche, a domicilio, presso l’abitazione del cliente o in spazi altri come luoghi all’aperto. Lo specialista, infatti, può lavorare come libero professionista o far parte dello staff di una palestra.

È fondamentale nella fase di ricerca valutare la formazione del Personal Trainer e l’esperienza nell’allenamento che scaturisce dal numero di clienti seguiti e dagli anni di lavoro.

Come diventare un Personal Trainer
Per diventare un Personal Trainer è fondamentale avere una formazione in Scienze Motorie: esistono diversi percorsi universitari e corsi di formazione promossi da enti e federazioni. Il percorso professionalizzante è essenziale giacché un professionista deve conoscere l’attività sportiva, dal punto di vista pratico e di sicurezza, e avere una buona capacità di analisi per individuare le esigenze del cliente.
L’empatia è una di quelle caratteristiche che, se pur non richiesta esplicitamente, consente di creare una buona relazione con chi si allena: un’ottima comunicazione è importante non solo per relazionarsi con l’altro ma, anche, per motivare e farlo sentire bene. Spesso, infatti, chi si approccia allo sport lo fa per migliorare non solo fisicamente ma anche e soprattutto per sentirsi bene emotivamente ed è quindi fondamentale trovare una persona che possa comprendere anche gli aspetti psicologici.

Il lavoro di Personal Trainer ha molteplici possibilità di sviluppo. Il professionista, infatti, può essere un istruttore di gruppo, dedicandosi a una disciplina specifica, un’arte marziale o uno sport, ma può anche prendere una specializzazione sanitaria e occuparsi della cura di problemi muscolo-scheletrici, di rieducazione e ginnastica posturale o anche focalizzarsi sul dimagrimento e la tonificazione. Nei centri più importanti si possono trovare infatti professionisti completi che oltre ad allenare il soggetto lo aiutano a risolvere problematiche fisiche legate alla postura o alla riabilitazione funzionale.

Redazione

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Villa Ghirlanda, l’antico tetto sarà restaurato

Articolo successivo

Morto Vincenzo Cannarozzo. Portò a Cinisello l’educazione stradale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Cliccando su “Accetto” acconsenti all’uso dei cookie.