20 Gennaio 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

01-00028337000002 – MORTO GIANFRANCO MIGLIO – RETRO 1993 – MORTO A 83 ANNI IL POLITICO CHE FU IDEOLOGO DELLA LEGA NEI PRIMI ANNI ’90

Ghilardi intitola un giardino a Miglio. Disse: “Gli omossessuali sono malati”

Federalista convinto, ma anche qualcosa in più. Nell’Italia tra la fine degli anni ’80 e i ’90, Gianfranco Miglio fu l’ideologo della Lega Nord, quello che voleva la secessione delle regioni settentrionali dal resto del Paese e che di certo non lesinava giudizi inesorabili contro il mezzogiorno. A lui il comune di Cinisello Balsamo intitola un giardinetto all’incrocio tra via Guicciardini e Via Raffaello Sanzio. E la scelta fa molto discutere.

La cerimonia di intitolazione, che vedrà interessato anche un altro parchetto (quello tra via Ariosto e via Monte Ortigara, nella quale è collocato il monumento al bersagliere Carlo Oriani, che sarà intitolato “Bersaglieri d’Italia”) avverrà il 6 novembre.

Ma la polemica è ormai divampata. L’inopportunità di intitolare a Miglio un giardino pubblico il PD la motiva anche alle prese di posizione che lo studioso rese note sull’omosessualità: “Gli omosessuali sono degli ammalati: è un forma di malattia largamente diffusa, di tipo genetico, e non possono essere considerati normali”. “Cinisello è una città in cui il sindaco si rifiuta di celebrare le unioni civili tra persone dello stesso sesso e che quest’estate è stata teatro di una grave aggressione omofoba”, avevano scritto qualche tempo fa i dem, ricordando che la proposta di intitolare il giardino a Miglio arriva proprio dal sindaco Ghilardi in persona.

Redazione

Redazione "La Città"

Articolo precedente

“Reinventiamo Sesto!”, il grido del PD in vista delle prossime elezioni

Articolo successivo

Miglio, l’intitolazione stonata di una giunta senza bussola

2 commenti

    Avatar
  • Come sempre grande e furbo comunicatore.
    Sempre presente.
    Ma piccolo politico.

  • Avatar
  • Il Sindaco è continuamente in campagna elettorale (come Salvini) e non interessa l’opinione della gente, a maggior ragione quella dei cittadini meridionali che in tutti questi anni abbiamo accolto e integrato. Il prof. Miglio no! Non li voleva. Spero che laa gente se lo ricordi!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Cliccando su “Accetto” acconsenti all’uso dei cookie.