14 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Dolorosa scomparsa di Luigi Serughetti, attivo e generoso cittadino cinisellese

Luigi Serughetti ci ha lasciato.Di lui tutti hanno un grande ricordo. Crediamo che non vi siano parole migliori di quelle che in queste ore ci hanno fatto pervenire ,Antonio Zoboli (primo direttore del “La Città”) e sua moglie Piera. I funerali di Luigi avranno luogo domani, Venerdì 8 Ottobre alla ore 15 presso la chiesa di S.Giuseppe a Borgo Misto.

“Luigi è stato molto impegnato per il miglioramento delle condizioni di vita degli abitanti dei quartieri di Borgo Misto e S. Eusebio in Cinisello Balsamo.
Negli anni 70-90 ha ricoperto il ruolo di consigliere prima, e presidente poi, nel consiglio di Circoscrizione 4.

Ha favorito iniziative e progetti, con la gestione di spazi e del verde pubblico, dati in convenzione alle associazioni di quartiere tra cui il Circolo Unione a Borgo Misto e il Comitato inquilini e la scuola popolare a S.Eusebio (sensibilizzato dall’amico animatore della scuola stessa, Claudio Poletti).

È stato consigliere comunale, eletto come indipendente nella lista del P.C.I. nel 1980,  facendosi promotore con altri consiglieri della difesa del verde pubblico (parco del Grugnotorto) e dell’abbellimento degli spazi non edificati con progetti mirati (ad es. piazza Paganelli, parcheggio di via Mascagni ed altri).
Ha sempre amato lo sport ed è stato Presidente dell’Unione Sportiva Acli dal 1979 al 1982 sposandone in toto la filosofia dello “sport per tutti” e collaborando con l’amico Cesare Crimella.
È stato anche tra i promotori della Festa  dello Sport, che si teneva al  Centro Sportivo G. Scirea, a cui partecipavano le scuole di Cinisello.

Un’altra bella iniziativa di Luigi, intrapresa negli anni ‘80 con l’amico Antonio Zoboli in collaborazione con l’ASA, è stata la proposta e la realizzazione del corso di nuoto “Genitori e Bambini insieme” alla Piscina comunale Paganelli. Il nuoto era una passione che ha trasmesso ai nipoti.
E’ stato anche Presidente del Consiglio di Amministrazione del periodico “La Città”.
Amato dai suoi amici per l’atteggiamento positivo, scherzoso e ironico verso la vita e per la generosità e la concretezza dell’aiuto pronto a dare.
Un bel l’esempio per tutti noi”.

Ivano Bison

Articolo precedente

Farmacie comunali, nominato il nuovo direttore generale

Articolo successivo

RdC e lavoro fittizio: scorciatoia populista in alternativa al lavoro vero e giustamente retribuito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.