28 Settembre 2021

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Al via da settembre il nuovo sistema per le certificazioni online

Passi in avanti sulla digitalizzazione della pubblica amministrazione a Cinisello Balsamo. Dal 30 agosto sarà online il nuovo sistema per le certificazioni online. Ne dà notizia il comune secondo cui sarà possibile per il cittadino visionare la sua scheda anagrafica e quella dei componenti del nucleo familiare, ottenere certificati per sé e la sua famiglia, ma anche richiedere certificati per terze persone residenti a Cinisello Balsamo, purché si conosca il codice fiscale dell’intestatario del certificato.

Sarà questo nuovo sistema – sottolina l’amministrazione – a permettere, da settembre, l’erogazione di certificati anagrafici da parte degli edicolanti. Un unico sportello telematico a cui potranno accedere anche i professionisti (avvocati, notai, architetti, ecc,) che non dovranno più chiedere all’ufficio anagrafe di essere abilitati al servizio. Le modalità di accesso, quindi, saranno identiche per tutti: tramite identità digitale SPID, Carta di Identità elettronica CIE o eIDAS (per i cittadini non italiani appartenenti all’Unione Europea).

Altra importante novità di questo portale è la modalità di pagamento dell’imposta di bollo di 16 euro: dovrà essere pagata direttamente on line con carta di credito, in automatico il sistema inserirà il numero della marca da bollo sul certificato. Resta la possibilità di stampare certificati non in bollo secondo gli usi consentiti dalla legge, usi che dovranno essere dichiarati nell’apposito campo durante la richiesta del certificato.

Due QR code garantiranno la validità: il primo a partire da sinistra certificherà la firma digitale del Sindaco, il secondo attesterà che il certificato proviene dall’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente. Un ulteriore vantaggio derivante dal fatto che la banca dati è quella nazionale è che tutte le variazioni registrate all’anagrafe di Cinisello Balsamo saranno immediatamente visibili e certificabili. I certificati non saranno più inviati tramite posta elettronica ma saranno disponibili sul portale, nell’area riservata dell’utente, e dovranno essere scaricati entro 7 giorni.

“Passo dopo passo stiamo innovando la “macchina comunale” – dichiara il sindaco Giacomo Ghilardi con delega ai Servizi Demografici -. Un unico punto di accesso che si interfaccerà direttamente con l’Anagrafe Nazionale e che permetterà a tutti di accedere alla certificazione, come previsto dalla legge. Inoltre questa modalità traccerà sia il richiedente che il “titolare” del certificato grazie all’identità digitale di chi effettua l’accesso al portale e al codice fiscale dell’intestatario del documento. Un sistema che garantisce efficienza e trasparenza”.

Redazione

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Torna “Una Ghirlanda di Libri” tra ospiti d’eccezione e incontri con gli autori

Articolo successivo

Caos traffico, polemiche per un video in contromano pubblicato dal sindaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Cliccando su “Accetto” acconsenti all’uso dei cookie.