29 Novembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

A Cinisello arriva il nuovo hub per la raccolta del Banco Alimentare

Un nuovo hub per la raccolta e distribuzione degli alimenti destinati alle fasce in difficoltà della popolazione aprirà a Cinisello Balsamo. Grazie ad un progetto finanziato da Regione Lombardia, il comune e l’Associazione Banco Alimentare della Lombardia “Danilo Fossati” si sono accordati per avviare il servizio nei locali di via Alberto da Giussano, di prorietà dell’amministrazione.

Lo spazio di oltre 200 mq sarà attrezzato con cella frigorifera per consentire la raccolta alimentare, in particolare cibi freschi, dai punti vendita della grande distribuzione, dai negozi di vicinato e dalla ristorazione del territorio. L’inaugurazione è prevista a settembre.

“Si tratta di un progetto di grande importanza per la nostra città a cui daremo vita grazie alla partnership con un’Associazione qualificata, che permetterà di incrementare un’attività svolta già da tempo sul nostro territorio. I vantaggi della presenza di un punto logistico in città saranno una disponibilità maggiore degli alimenti, una distribuzione più rapida, efficace ed efficiente agli enti caritativi ed assistenziali del Comune e dell’Ambito, oltre al consolidamento del lavoro di rete già in atto”, hanno spiegato il sindaco Giacomo Ghilardi e l’assessore alla Centralità della Persona e Terzo Settore Riccardo Visentin.

Nell’accordo di collaborazione siglato, che ha una durata di 3 anni, è previsto l’impegno dell’Associazione Banco Alimentare (che ha sede a Muggiò) a garantire un’adeguata formazione ai volontari, in particolare per quanto riguarda le norme sulla sicurezza alimentare, e a promuovere attività educative e culturali nelle scuole cittadine, attraverso incontri per sensibilizzare al rispetto del cibo e alla responsabilità per evitarne lo spreco, alla povertà, al mondo del volontariato e della solidarietà.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

L’ultima volta di Gino Strada a Cinisello in quella sala strapiena di sostenitori

Articolo successivo

Riparte il cantiere M1. Ma il sindaco polemizza sul nome della futura fermata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.