12 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

“A Sesto San Giovanni la moschea si farà”, il partito Giovani Sestesi contro sindaco e giunta

La Lista Civica Giovani Sestesi ne ha da dire sulle affermazioni del sindaco Roberto Di Stefano riguardo la moschea. Ricordiamo che il sindaco leghista intorno all’8 di giugno aveva esordito, successivamente alla decisione del Pgt, scrivendo: “La moschea non verrà costruita. Sesto non diventerà la Mecca d’Italia”. Il partito di minoranza non è rimasto in silenzio di fronte a queste parole, esprimendo il proprio dissenso.

“Come volevasi dimostrare, il sindaco Roberto Di Stefano, dopo il consiglio comunale finito stanotte, si affretta a rassicurare il suo elettorato che per mesi lo aveva sentito promettere: “Cancelleremo la moschea da Sesto”. Peccato che il piano delle attrezzature religiose preveda un’unica nuova struttura: proprio la moschea tanto invisa al sindaco leghista. E che, con tutti i nuovi incentivi opzionabili, potrà essere ancora più grande del progetto che tanto voleva cancellare. La moschea c’è e ci sarà. Non ci stupiscono le bugie di chi non ha mai smesso i toni di una campagna elettorale becera e volgare. Ricordiamo, inoltre, che questo Comune e questa amministrazione hanno già perso due contenziosi proprio con il centro culturale islamico. Il giudice è sempre stato chiaro: il diritto di culto deve essere garantito e nessuna norma urbanistica può sovrastare questo diritto. Che il sindaco della Lega non voglia la moschea a Sesto è un conto, ma il PGT che lui e la sua maggioranza hanno approvato ieri dice esattamente l’opposto”.

Secondo Giovani Sestesi la moschea ci sarà e, anzi, anche più grande del previsto.

Elisa Mariam Rady

Mi chiamo Elisa Mariam Rady e sono una studentessa di 24 anni, attualmente iscritta al secondo anno di magistrale in giornalismo presso l'Università di Parma. Sono una ragazza determinata, umile e volenterosa, mi nutro di curiosità ed entusiasmo. Sogno una carriera da giornalista e scrittrice.

Articolo precedente

Torna la Cena in Bianco, quest’anno tavoli allestiti in Piazza Gramsci

Articolo successivo

Scontro sulla Tampon Tax. No del centrodestra agli aiuti per le cusanesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.