20 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Omofobia in Villa Ghirlanda. Catania all’attacco: “La giunta censura il tema”

Allarma e fa discutere l’aggressione omofoba avvenuta nel parco di Villa Ghirlanda di Cinisello Balsamo due giorni fa ai danni di una giovane, malmenata perché indossava un cappellino che richiamava la scritta LGBT. I fatti interrogano la politica e la polemica investe la giunta di centrodestra, che non ha aderito al Pride2021 e che recentemente ha stralciato un progetto sulla parità di genere rivolto alle scuole.

“Quanto successo, anche se è un singolo caso, è estremamente grave – tuona il capogruppo del PD, Andrea Catania – Ci vuole una presa di posizione chiara da parte del Sindaco, non solo di vicinanza alla vittima, ma anche rispetto alla lotta contro l’omotransfobia. Questa Giunta ha cancellato ogni iniziativa su questo argomento, anzi ha intrapreso azioni di censura. Facciano marcia indietro e diano un segnale!”

“Non solo di solidarietà alla vittima ma anche rispetto alla lotta contro l’omotransfobia – continua Catania – Questo episodio, che si aggiunge a quanto successo a Milano pochi giorno fa, dimostra ancora una volta che Sindaco e Giunta non possono girarsi dall’altra parte rispetto a questi temi. Purtroppo negli ultimi tre anni è stata bloccata ogni collaborazione con le realtà che si occupano di diritti civili, in primis Gaymin Out – LGBT Nord Milano, è stata interrotta ogni iniziativa da parte del Comune e, addirittura, si sono stati portati avanti atti di censura verso ogni cosa avesse a che fare con la protezione dei diritti delle persone lgbt, dalla rassegna del Cinema nel Parco nel 2019 alla più recente esclusione di due progetti su inclusione e parità di genere dal quaderno delle attività che il Comune propone alle scuole”.

“La lotta contro l’omotransfobia è innanzitutto una battaglia culturale che richiede un impegno chiaro, anche sul piano locale. Lega e Fratello d’Italia a livello nazionale stanno facendo una becera opposizione al ddl Zan, a livello locale in modo più sottile hanno cancellato l’argomento. Tutto questo non è più accettabile!”, conclude il capogruppo PD.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Omofobia e aggressione in Villa Ghirlanda. Atti vandalici in via Frova.

Articolo successivo

Troppi Tir per Cinisello, Aiello annuncia un nuovo sistema di controllo

Un commento

  • È incredibile che nel 2021 si sia costretti ancora a rivendicare la libertà e la dignità di vivere e manifestare apertamente la propria natura e modo di pensare. Purtroppo l’oscurantismo e la “imbecillita sono ancora nella ns. società. Basta. Sveglia Gente!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.