6 Dicembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Degrado fuori controllo. Il comune ci prova con un cartoon (facile-facile)

Il decoro urbano è uno dei problemi più sentiti dalla cittadinanza. E le amministrazioni cercano di correre ai ripari in tutti i modi per limitare il dilagante senso di degrado e incuria. Non si contano i tentativi di sensibilizzare i cittadini sul tema con campagne più o meno azzeccate. “Cinisello Balsamo siamo noi” è il titolo della campagna di comunicazione ideata e realizzata dal Comune di Cinisello Balsamo, città dove il problema è particolarmente sentito.

Il comune punta sul messaggio semplice (al limite del sempliciotto) e quasi didascalico. La creatività punta su sei personaggi “cartoon”, una famiglia “fumetto” avente come capifamiglia i componenti delle due casate storiche Silva e Breme, i cui cognomi richiamano i due edifici storico-artistici più importanti di Cinisello e Balsamo: villa Ghilrlanda Silva e Villa Di Breme Forno e che idealmente vogliono rappresentare l’unione dei due comuni.

L’obiettivo dell’Amministrazione cinisellese è quello di promuovere comportamenti virtuosi, rispettosi della buona convivenza e che scoraggino il degrado cittadino, attraverso i consigli di 6 personaggi cartoon, inseriti però in un reale contesto cinisellese. Saranno così mamma Anna, papà Paolo, i due figli Lara e Matteo, nonno Ugo e il cagnolino Billy, coinvolti in situazioni diverse, ad offrire suggerimenti di buon senso e a sollecitare comportamenti rispettosi delle regole e del bene comune.

L’abbandono delle deiezioni canine, dei mozziconi di sigarette, dei rifiuti per strada e il mancato rispetto degli spazi auto per disabili, sono tra i temi trattati e purtroppo fenomeni molto diffusi anche nella nostra città, che incidono negativamente sul decoro urbano.

“Attraverso questa simpatica campagna desideriamo invitare tutti i cittadini a prendere coscienza del fatto che alcuni piccoli comportamenti possono fare davvero la differenza, e ciascuno di noi ha parte in causa. L’ambiente in cui viviamo rispecchia il grado di civiltà delle persone. Così come l’arredo, l’ordine in una casa può dirci chi siamo e chi vogliamo essere lo stesso vale anche per come trattiamo la nostra città. Da qui la scelta dello slogan “Cinisello Balsamo siamo noi” Perché l’ambiente è la casa di tutti e avere una città più pulita e ordinata dipende anche dai nostri comportamenti. L’invito è quello di collaborare insieme per far diventare virali questi messaggi”, queste le parole del sindaco Giacomo Ghilardi.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Foibe: la Giunta dilapida la conoscenza storica

Articolo successivo

Degrado alle case Aler, domani il presidio dell’Unione Inquilini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.