Nuovi alberi in piazza Gramsci. Ma un progetto ancora non c’è

Nuove piante in piazza Gramsci che vanno a sostituire quelle tagliate perché deperite o ammalate. Ne dà notizia il comune che sottolinea come le nuove piantumazioni seguano il posizionamento delle nuove panchine nella stessa piazza.

Per il momento ci si deve accontentare dei nuovi alberi della specie Quercus ilex (leccio), piante sempreverdi che ben si prestano alla sagomatura della chioma, molto utilizzate per arredare e abbellire giardini e viali perché longevi, ma dalla crescita lenta, versatili e resistenti.

“Con le nuove panchine e adesso con la posa degli alberi al posto di quelli che abbiamo dovuto far rimuovere perché malati e pericolanti, cominciamo a intervenire e a lavorare alla riqualificazione di piazza Gramsci. Sono piccoli passi, ma segno dell’impegno e della volontà di questa Amministrazione di rendere il cuore di Cinisello Balsamo man mano sempre più accogliente. Le nuove piante contribuiranno a rendere la piazza più piacevole alla vista e anche più vivibile, in quanto crescendo creeranno anche delle piccole zone d’ombra e di frescura”. Ha spiegato il vice Sindaco con delega all’Ambiente, Giuseppe Berlino.

Piccoli e necessari interventi, come conferma il vicesindaco, che però non rappresentano la vera riqualificazione dell’area, attesa da anni, che non è ancora entrata nella fase di progettazione.

Redazione

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Arriva in comune la Miniguida di Cinisello, firmata dagli alunni della Anna Frank

Articolo successivo

Maria, Dina, Ines e le altre partigiane che fondarono l’UDI a Cinisello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Cliccando su “Accetto” acconsenti all’uso dei cookie.