L’asfalto copre le radici in via De Vizzi. Il comune ammette l’errore

Dopo la discussione, aperta dal nostro precedente articolo, sulla vicenda che ha visto il catrame messo sui marciapiedi di via De Vizzi invadere le zone intorno agli alberi otturandone le radici (come si vede nella foto che riproponiamo) il Comune ha ammesso il proprio errore. La nostra Redazione aveva sollecitato un chiarimento all’Assessorato preposto, tenuto dal Sindaco, Giacomo Ghilardi.

Ci hanno fatto rispondere dall’Ufficio Tecnico i cui funzionari ammettono: “L’impresa ha eseguito la nuova pavimentazione in asfalto colato senza mantenere un adeguato distanziamento dal tronco degli alberi esistenti” Non certamente un’opera d’arte, tanto da far dire allo stesso ufficio che “Tale lavoro è stato contestato all’Impresa ed è stata ordinata la demolizione della pavimentazione attorno agli alberi. Abbiamo  provvedendo a tracciare con vernice le superfici di asfalto da rimuovere attorno alle alberature. I lavori – concludono i tecnici – saranno eseguiti a breve”.

Una sorta di “La colpa non è mia ma è del bajon” come cantavano Nilla Pizzi e Gino Latilla che tuttavia non assolve dalle responsabilità politiche chi, in ambito pubblico, sovraintende il lavoro di terzi. Inoltre, continua a fare discutere la cura del verde cittadino a Cinisello Balsamo: Le prese di posizione sulla materia da parte del PD; le polemiche dei giorni scorsi, sollevate dalle osservazioni di Legambiente sugli abbattimenti di alcuni alberi in Piazza Gramsci; il caso del Parco della Costituzione il cui spazio verde risulta poco curato e con alcune strutture fatiscenti. Questi sono solo alcuni degli esempi. Anche su tali versanti si attendono chiarimenti e notizie da parte del Sindaco.

Ivano Bison

Ivano Bison

Articolo precedente

Il sindaco attacca la sinistra anche sulla morte del giovane Seid

Articolo successivo

Il sindaco boccia la moschea: “Sesto non sarà La Mecca d’Italia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Cliccando su “Accetto” acconsenti all’uso dei cookie.