Proteste per il semaforo-trappola. Multe per 300 mila euro in due mesi

Decine e decine di contravvenzioni rilevate ad altrettanti automobilisti sulla strada dei Giovi a Cormano. L’ormai famigerato semaforo TRex sta facendo incetta di sanzioni all’incrocio tra la trafficatissima ex statale e via Figini, altrettanto battuta da auto e mezzi pesanti in entrata e uscita dalla vicina Bollate. E sono già molte le proteste contro la telecamera inaugurata a marzo dalla giunta di centrodestra, che ha già fatto incassare al comune più di 300mila euro.

Al centro delle polemiche, sempre più pressanti sui tanti gruppi social cormanesi, non è tanto la presenza di una telecamera sul semaforo ma la breve durata del segnale verde per i veicoli che dalla via dei Giovi si immettono sulla via Figini. Un lasso di tempo che sarebbe troppo breve, durante le ore di traffico intenso, per riuscire a superare in tempo l’incrocio prima dello scatto fotografico e della conseguente sanzione.

La questione è approdata anche in consiglio comunale, dove il Partito Democratico ha presentato un’interpellanza per chiedere spiegazioni sul funzionamento del semaforo, dopo aver accolto decine di proteste dei cittadini. Per il momento la giunta di centrodestra non ritiene di dover intervenire perché a suo avviso il funzionamento del semaforo è corretto e serve a scongiurare incidenti.

Non la vede così il consigliere dem Marco Pilotti, che attacca: “I dati sulle contravvenzioni del TRed in Comasina, dichiarati dal Vice Sindaco Magni ieri durante la nostra interrogazione sono chiari. In due mesi sono state emesse multe per più di 300mila. Ho già detto che è giusto pensare a rendere più sicuro quell’incrocio, che è pericoloso, e diminuire i possibili incidenti. Ma ci sono anche altri modi per farlo. Il Sindaco Magistro è da 7 anni che promette telecamere per il controllo del territorio, è quantomeno singolare la decisione di partite proprio da un impianto che porta nelle casse comunali cifre così importanti”.

Redazione

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Festa per il Giro ma c’è chi è deluso: “Crocetta dimenticata dal comune”

Articolo successivo

“Tasse alle stelle e ritardi sugli appalti”, il PD attacca la giunta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Cliccando su “Accetto” acconsenti all’uso dei cookie.