11 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

“Libertà educativa”, così la giunta interpreta la Festa della Repubblica

Sarà un 2 Giugno diverso dal consueto quello ideato dal comune di Cinisello Balsamo, che punta l’attenzione su alcune delle libertà previste dalla Costituzione. Insieme con l’Associazione Cosmus e il movimento Educare Ancora, la giunta di centrodestra ha deciso di impegnare il giorno della Festa della Repubblica in un incontro dal titolo “Liberi per Costituzione”, previsto alle ore 9,15 di mercoledì nel Salone Matteotti di via Primo Maggio 5.

Ad essere celebrati non saranno ancora una volta la libertà ritrovata dopo il ventennio di dittatura fascista o le libertà laiche di una società aperta e complessa come quella democratica, quanto piuttosto i principi di sussidiarietà ovvero la libera iniziativa dei cittadini a supporto di attività di interesse generale. Con particolare attenzione al ruolo del cristianesimo nel mondo educativo.

“Si parlerà – conferma una nota del comune – della libertà di educazione e si darà testimonianza della multiforme unità delle tradizioni cristiane orientali e occidentali presenti in città che ha portato tra l’altro alla nascita della Scuola Media Parentale “Sant’Agostino” e al coinvolgimento dei giovani delle diverse confessioni in Cosmus. Nel corso di questi ultimi anni, infatti, è nata un’amicizia tra appartenenti alle Chiese Cattolica, Copta Ortodossa e Ortodossa Russa del Patriarcato di Mosca.

Il Museo della Costituzione, uno degli obbiettivi di Cosmus, sostenuta dal Comune, “avrà tra i suoi compiti quello di svolgere attività di raccolta e documentazione relativi all’operatività delle formazioni sociali, attività di collegamento e relazione tra gli enti che concorrono alla realizzazione del principio di sussidiarietà; attività didattica: corsi sulla Costituzione rivolti a scuole di ogni ordine e grado; attività culturali (mostre, convegni e incontri)”.

“Tra i compiti a cui sono chiamate le Amministrazioni c’è sicuramente quello di promuovere la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica, favorire la creazione di luoghi di incontro, sostenere le famiglie, le associazioni, le imprese che concorrono alla realizzazione del bene comune – spiega il sindaco Giacomo Ghilardi -. La collaborazione del Comune di Cinisello Balsamo alla nascita di CosMus, va proprio in questa direzione. L’obiettivo è dare vita ad una nuova realtà che ha come scopo la valorizzazione di forme di realizzazione della libera iniziativa dei cittadini, che possano offrire un valido contributo alle Istituzioni nel dare risposte più efficaci ai bisogni delle persone e alla soddisfazione dei diritti sociali che la Costituzione italiana riconosce e garantisce”.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

2 Giugno in piazza per Anpi con una mostra sulla Costituzione

Articolo successivo

Festa per il Giro ma c’è chi è deluso: “Crocetta dimenticata dal comune”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.