19 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Partite Iva, Meda (Confcommercio): “Stupisce un assessorato ad hoc”

L’istituzione da parte del Comune di Cinisello Balsamo, di un Assessorato Autonomi e Partite Iva sta suscitando un vivace dibattito nella nostra città. Su questo tema abbiamo sentito il maggiore esponente cinesellese, il Cavaliere Rodolfo Meda, in quanto rappresentante della Confcommercio a cui fanno capo tutte le associazioni del settore. Rodolfo Meda ha così risposto alla nostre domande.

Dal Comune di Cinisello Balsamo le è giunta formalmente, considerato il suo ruolo istituzionale, una qualche anticipazione sulla decisone di istituire un Assessorato alle Partite IVA?
Di questa iniziativa sono venuto a conoscenza dalle notizie online del comune.

Il fatto le suggerisce qualche considerazione?
Ritengo che siano legittime proposte che ognuno può avanzare, sia come singolo o come gruppo o movimento. Mi stupisce la repentina istruzione di un assessorato ad hoc, in quanto tutti i lavoratori autonomi, le partite iva, gli ambulanti ecc. hanno già uno e più sportelli dedicati (uff.commercio ed attività produttive, artigiani ed ambulanti) tutti rappresentati da associazioni come Confcommercio che ho l’onore di rappresentare, insieme ad altre riconosciute a livello comunale regionale e statale. Potrei avanzare una mia ipotesi: che questa sia un’opportunità per una ipotetica entrata in politica di nuovi soggetti.

Secondo il suo parere di cosa necessiterebbero i lavoratori autonomi, specialmente nella fase postpandemica? Sostegno economico o quant’altro?
In questa fase di transizione postpandemica, gli autonomi tutti hanno assolutamente bisogno di quei sostegni economici che in modo insufficiente e discontinuo sono stati erogati dallo stato centrale. Diamo atto alle numerose amministrazioni locali di aver fatto, di concerto con le rappresentanze di tutti gli autonomi presenti sul territorio, del loro meglio per alleggerire con interventi mirati in questa pesantissima situazione economica. Continuando a mantenere sempre un canale aperto con le
associazioni di categoria presenti per un confronto costruttivo e proficuo

Ritiene che l’ente da lei presieduto possa trovare comunque una sponda utile, collocata ben oltre un semplice” sportello per l’ascolto” o una “semplificazione nelle pratiche per il pagamento di tasse” che pur sempre gli autonomi debbono onorare?
Il semplice sportello per l’ascolto è già operativo. Per quanto ci riguarda come Confcommercio abbiamo da tempo, anche con precedenti amministrazioni (in tempi non ancora interessati dal Covid) con problemi che ci hanno visti coinvolti, instaurato un tavolo di lavoro che ha sempre funzionato e che ancora funziona. Oltre che a farci ascoltare vengono anche discussi gli interventi a seguire. In questa fase di recupero ci auguriamo una minore rigidità burocratica ed una semplificazione che permetta agli utenti di effettuare, da buoni pagatori, il loro dovere contributivo, eliminando balzelli e complicazioni. Suggeriamo dove possibile un raggruppamento in pochi F24.

Ivano Bison

Articolo precedente

Il tormentone leghista su 60 migranti. No all’accoglienza dal sindaco di Sesto

Articolo successivo

Verso la didattica all’aperto. Al via i lavori nel giardino della scuola Costa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.