13 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Borgomisto, arriva al sindaco la petizione dei residenti con 655 firme

E’ stata protocollata al comune di Cinisello la lettera dei residenti di Borgomisto con tanto di 665 firme allegate che chiede interventi mirati per il quartiere. Come anticipato da La Città nel’edizione cartacea dello scorso marzo, un gruppo di abitanti, animati dall’Associazione Commercianti Borgomisto, ha indetto la petizione che ora passa nella mani del sindaco Giacomo Ghilardi a cui è sta ctohiesto anche un incontro.

Le richieste di intervento sono semplici e mirate e attendono tra ormai troppo tempo una soluzione. I residenti chiedono di illuminare le vie lasciate al buio (via Mascagni, via Mozart, via Paisiello, Parco della Costituzione e parcheggio del supermercato In’s). Chiedono che si provveda a mettere in sicurezza con dei rallentatori alcune strade considerate perciolose: via Cilea, via Mascagni, via Mozart e ad installare telecamere in alcuni punti strategici.

Le lamentele si concentrano anche per la pulizia strade. La rischiesta è di un passaggio delle idropulitrici più spesso e con maggiore attenzione. Come più spesso sono richiesti interventi per la manutenzione del verde, che in alcuni punti è completamente abbandonato da tempo. Serve più decoro, con l’installazione di foriere e di più cestini per i rifiuti per scongiurare l’abbandono dei sacchetti. E vanno rimessi a norma alcuni marciapiedi sconnessi. Inoltre davanti alla farmacia comunale n.6 mancano i parcheggi per i disabili.

Tanti problemi irrisolti che ora sono sul tavolo del sindaco dopo due anni di amministrazione di centordestra. Non ultima, inserita anch’esso nella petizione, la necessità che il comune si faccia inteprete con Ast della necessità di avere nuovi medici curanti. C’è poi la questione della mancanza di un servizio bancomat nel quartiere. Anche su questo c’è la richiesta di intervento.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Albero sulle auto nel parcheggio della stazione. Potature sotto accusa

Articolo successivo

Aiuti alle società sportive? La giunta è senza meta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.