12 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

“No ai trasferimenti da Cascina Gatti”. Il caso arriva in commissione

E’ stata finalmente convocata la commissione consigliare dei servizi sociali per discutere della vicenda della comunità di Cascina Gatti a Sesto San Giovanni. Fino a questo momento la richiesta di chiarimenti, avanzata alla giunta da parte del PD sul trasferimento di alcuni anziani ospiti della residenza, è stata inascoltata. Ma dopo il presidio organizzato da alcune associazioni e dai partiti del centrosinistra a favore della struttura, pare che qualcosa in comune si stia muovendo.

I dem vogliono conoscere dalla giunta le motivazioni della trasformazione del profilo della comunità di Cascina Gatti (da Socio Sanitario a Comunità di accoglienza Socio Educativa), che ha portato, a loro dire, ad una dequalificazione di un servizio in vigore da trent’anni. Vogliono sapere perché la scelta dell’amministrazione non sia stata condivisa con i soggetti protagonisti e perché non si siano prese in considerazione le conseguenze sui residenti in comunità, alcuni dei quali anziani e malati.

“Che idea ha questa amministrazione se pensa di poter trasferire in piena autonomia le persone lontano dalle famiglie (ad es. a Pavia) e sradicarle dal proprio territorio e dalla propria storia? Nessuno può essere trasferito, senza essere coinvolto e senza l’assenso suo e della famiglia. In gioco c’è anche il rispetto delle leggi, leggi che nascono da un’idea precisa di tutela dei diritti della vita delle persone più fragili”, scrive il PD in una nota.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Presidio no-vax a Cinisello. “Dal sindaco silenzio assordante”

Articolo successivo

Carlo Lio perde il posto in Regione. “Titolo di studio inadeguato”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.