11 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

“Stop al taglio degli alberi”, Legambiente chiede spiegazioni al comune

Il taglio al verde pubblico di Cinisello Balsamo preoccupa i volontari di Legambiente. In un post di qualche giorno fa l’allarme è stato lanciato dalla sezione locale degli ambientalisti che, all’amministrazione comunale, chiede lo stop dei tagli e delle potature di alberi in atto in questo periodo in molti spazi verdi della città.

“Stiamo assistendo impotenti ad un indiscriminato taglio di specie arboree in tutta la città (solo le ultime di questi giorni: l’enorme siepe di ginepro al Parco degli Alpini in via M.Ortigara/1°Maggio e gli alberi in p.zza Gramsci e zone limitrofe). Come Circolo Legambiente di Cinisello abbiamo sollecitato più volte un incontro con gli uffici tecnici del Comune al fine di capire le logiche di ‘manutenzione’ del #verdepubblico e al fine di migliorare la comunicazione tra gli uffici comunali competenti e i cittadini. Cittadini che assistono all’abbattimento di alberi sotto casa con un senso di smarrimento, incomprensione e rabbia”, si legge nel comunicato che continua con una serie di domande rivolte al comune.

“Quali sono le motivazioni di questi abbattimenti? Vi sono perizie sullo stato vegetativo che giustifichino gli interventi? Se sì, come immaginiamo e speriamo, vorremmo che siano rese pubbliche per farle visionare a nostri esperti ambientali. Vogliamo sapere quanti alberi in data odierna sono stati abbattuti e perché e quanti in totale a Cinisello negli ultimi due anni. Ma soprattutto: con quali specie arboree, dove e quando intendete sostituirli? Ed infine: come pensate di organizzare la comunicazione preventiva e informativa con i cittadini in relazione a questi temi?”

E ancora: “Ovunque si parla di #RiforestazioneUrbana, di messa a dimora di alberi e creazione di foreste urbane e periurbane. Se non ne foste a conoscenza c’è in bando da 18 milioni di euro del MinAmbiente per le Città Metropolitane che scade il 20 luglio per progettare interventi di aumento delle superfici verdi per “incrementare la salute e il benessere dei cittadini “.

Infine l’appello rivolto alla giunta: L’amministrazione di Cinisello pensa di partecipare? Volete parlarne insieme ai cittadini per capire cosa fare? Aspettiamo vostre risposte, documentazione che le giustifichi e sapere quali sono i progetti concreti per il futuro ecologico/ambientale di Cinisello”.

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Il Club Alpino di Sesto pensa al dopo-covid e rilancia le iniziative

Articolo successivo

Il silenzio della giunta di Bresso. Il PD: “La città ha smesso di parlare del futuro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.