3 Dicembre 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

Primo Maggio in ricordo delle vittime sul lavoro

“L’ultimo giorno funesto è stato il 29 aprile. Nel nuovo deposito di smistamento di Amazon ad Alessandria una trave ha ceduto, le campate sono venute giù. E sei persone che ci stavano lavorando sono precipitate a terra. Un volo di sei metri che non ha lasciato scampo a Flamur, operaio di 50 anni, e ne ha feriti altri cinque di cui uno in condizioni critiche. Nelle stesse ore ci sono state altre due vittime: Natalino, gruista di 49 anni, è morto nel porto di Taranto dove stava lavorando in operazioni di carico su una nave di pale eoliche. Non si sanno ancora con certezza le cause, ma è precipitato sulla banchina morendo sul colpo. E poi ancora, il 23enne Mattia, operaio edile a Montebelluna in provincia di Treviso, è stato travolto da una pesante impalcatura che non gli ha lasciato scampo” E’ quanto si scrive oggi sulla pagina online dell’Espresso.

Basterebbe questo per mettere in allarme tutti noi. Sono tragedie che dovrebbero scatenare una battaglia di civile condanna nei confronti delle mancate opere di sicurezza che si dovrebbero garantite in ogni posto di lavoro. Da gennaio a Maggio 2021 è morta sul lavoro una persona al giorno. Sono dati che riportano dolore e sofferenza alle famiglie e dovrebbero indignare ogni cittadino.

Per ricordare tutto le vittime l’ANMIL di Cinisello Balsamo, domani 1 Maggio, alle ore 10, ha organizzato un momento commemorativo in via Ortigara, presso il monumento dedicato alla vittime sul lavoro. I dirigenti dell’Associazione cinesellese invitano, mantenendo i criteri del distanziamento, le persone a partecipare per onorare il ricordo delle vittime.    

Ivano Bison

Articolo precedente

Orari liberi per parrucchieri ed estetisti di Cinisello. Arriva l’ordinanza del sindaco

Articolo successivo

Approvato il bilancio, giunta soddisfatta. Bocciatura del centrosinistra: nessuna ambizione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.