Via Europa, il dosso fa già discutere e c’è il primo incidente

Dopo poche ore dalla costruzione del nuovo grande dosso di via Europa a Cormano, che dovrebbe garantire più sicurezza ai pedoni che attraversano il vialone, si è registrato il primo incidente automobilistico. Era giovedì scorso verso le 19 quando un’auto, che pare procedesse a velocità sostenuta, ha impattato contro la cunetta appena realizzata prendendo letteralmente il volo, ribaltandosi e andando a schiantarsi contro alcuni pannelli pubblicitari lungo la strada. Illeso il conducente della Smart e nessun’altra persona coinvolta nella carambola.

L’ultimo episodio ha acceso ancora una volta i riflettori su via Europa, la strada più volte al centro delle polemiche per la scarsa sicurezza: auto che sfrecciano troppo veloci, segnaletica poco visibile e illuminazione a tratti insufficiente. In un punto della città dove hanno sede la piscina e il centro sportivo e sono tante le persone di tutte le età che vi trasitano a piedi o in bicicletta.

Forse è per questo che l’amministrazione di centrodestra ha deciso di intervenire costruendo il maxi-dosso che dovrebbe avere la funzione di rallentare il traffico automobilistico, ma che per molti è troppo alto, poco segnalato e quindi pericoloso.

Recentemente la giunta ha deciso di riasfaltare la strada mantendendo le stesse caratteristiche originarie. Senza predisporre nel punto più critico, rappresentato dall’incrocio con via Leopardi, una rotatoria che avrebbe reso più sicuro il percorso. Via Europa non è stata riprogettata, come chiedeva l’opposizione del Partito Democratico, eppure il comune di Cormano ha ricevuto da Regione Lombardia (cosa mai accaduta negli anni precedenti) più di 700 mila euro per la rigenerazione urbana e la mobilità. Soldi spesi nelle asfaltature recenti, necessarie ma prive di una progettazione che avrebbero reso più sicure alcune strade cittadine.

Redazione

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Anpi precisa: noi sempre presenti alle celebrazioni del comune

Articolo successivo

Il PD: “Nidi in crisi”, ma l’assessora smentisce

Un commento

    Avatar
  • Ho notato anch’io che è un po’ alto, ma siccome io rispetto i limiti di velocità a me non capita di planare, quello lì che è volato la prossima volta andrà più adagio, non dovrebbero nemmeno esistere i dossi, ma siccome ci sono quelli che non rispettano il codice stradale noi dovremmo fare i dossi piatti. Come mi è successo due giorni fa, stavo arrivando in prossimità di uno stop e a circa due metri ho bloccato perché due auto nere di grossa cilindrata hanno girato tagliando a metà lo stop a forte velocità, se fossi stato mezzo metro più avanti mi avrebbero distrutto la macchina, allora in questo caso cosa si deve fare posizionare lo stop a due metri prima dell’incrocio perché ci sono dei fuori di testa che vanno in giro come pazzi. Oppure togliere il dosso e mettere una rotonda, spendendo altri soldi per colpa di queste persone,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Cliccando su “Accetto” acconsenti all’uso dei cookie.