19 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

La Giunta si costituisce parte civile ma non specifica per quale reato e in quale processo

Non vorremmo apparire pedanti: a cosa si riferisce il sindaco, Giacomo Ghilardi, quando dice che oggi la Giunta ha deciso di costituirsi  parte civile?  Tuttavia, nel suo comunicato non specifica e non nomina a quale procedimento (che pure ha un nome) intenda iscriversi? Un modo assai strano di relazionarsi con i cittadini, insufficiente e giornalisticamente maldestro.

Ecco cosa scrive il sindaco sul suo profilo facebook: “L’amministrazione, con delibera di giunta, ha deciso di costituirsi parte civile nel procedimento a carico dei diversi imputati tra i quali ex amministratori della città di Cinisello Balsamo. Essendo stato individuato quale parte offesa dal reato nel procedimento, il Comune di Cinisello Balsamo ha ritenuto opportuno questo passo a difesa degli interessi pubblici connessi al procedimento, anche al fine del recupero dei danni patrimoniali e di immagine derivanti all’Ente dalle condotte che il giudizio dovesse rilevare illecite. Non è mio compito dare giudizi, ma, come sindaco, lo ritengo un atto dovuto”

Come altri colleghi veniamo in soccorso a Ghilardi e ai suoi privatissimi addetti alla comunicazione. Il riferimento, dovrebbe essere relativo alla vicenda Auchan-Grugnotorto.

Ivano Bison

Articolo precedente

Proposte partecipate del PD alla giunta: il sindaco Magistro le boccia tutte

Articolo successivo

I libri del Pertini in prestito anche nei negozi. Nasce “Books&TheCity”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.