PADERNO DUGNANO: IL MUNICIPIO – COMUNE – PALAZZO COMUNALE

APPaderno, la app dei negozi in rete prende forma

Mettere in rete negozi e attività artigianali e fornire alla cittadinanza i loro servizi in un click. A Paderno Dugnano nasce la nuova app dedicata al commercio che si chiama AppPaderno ed è stata ideata e promossa dall’amministrazione comunale. Si isntalla sugli smarphone ed è gratuita e sarà disponible non appena saranno state raccolte tutte le adesioni da parte di commercianti e imprese, contattati dal comune via e-mail.

“Nei giorni scorsi abbiamo inviato via mail una comunicazione di presentazione agli esercenti di Paderno Dugnano per illustrare l’obiettivo di questa iniziativa, le potenzialità e soprattutto il servizio che insieme possiamo dare ai nostri cittadini – spiega Paolo Mapelli, Assessore al Commercio e alle Attività Produttive – Un progetto che nasce dall’esperienza che stiamo tutti condividendo nel corso di questa emergenza pandemica e che affrontiamo nella praticità quotidiana anche grazie al supporto dei dispositivi digitali per conoscere e trovare più facilmente i servizi e i prodotti di cui abbiamo bisogno. Soprattutto nella fase più difficile, tanti nostri commercianti hanno organizzato servizi a domicilio che sono stati essenziali per tante famiglie durante le quarantene o il lockdown”.

“Una disponibilità – continua l’assessore – che ha coniugato due modi di approcciarsi agli utenti: farsi trovare grazie a internet e garantire comunque un servizio di prossimità sotto casa che nessuna tecnologia potrà mai sostituire. Partendo da questa capacità, l’Amministrazione Comunale ha voluto investire nella realizzazione di un’applicazione scaricabile su tutti i tipi di smartphone ed esclusivamente dedicata alle attività commerciali e di servizio con l’obiettivo di amplificarne la visibilità, renderle più facilmente raggiungibili e creare un ‘luogo’ che, seppur digitale, possa fare ‘incontrare’ i nostri commercianti e le realtà di servizio con le necessità dei nostri cittadini”.

Redazione

Redazione "La Città"

Articolo precedente

Aiuti alle famiglie, arriva il bando regionale che premia solo chi ha più figli

Articolo successivo

Proposte partecipate del PD alla giunta: il sindaco Magistro le boccia tutte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Cliccando su “Accetto” acconsenti all’uso dei cookie.