14 Agosto 2022

Il giornale di Cinisello Balsamo e Nord Milano

La strada verso l’autonomia nel progetto “Casa Arcipelago” a Cinisello

Casa Arcipelago è il risultato di un innovativo progetto ideato da Anffas Nord Milano, col Presidente, Antonio Cacopardi, sostenuto dall’amministrazione comunale e co-finanziato da Fondazione Cariplo. Lo scopo del progetto è creare un luogo che agevoli il graduale passaggio ad una maggiore autonomia, per arrivare serenamente al momento del distacco dalla propria famiglia. Nata in uno stabile dismesso di Via Milazzo, nel quartiere Crocetta, Casa Arcipelago è stata inaugurata a dicembre del 2015. Si compone di 5 appartamenti progettati per persone con disabilità, di cui attualmente, causa covid, solo tre sono occupati.

Il primo da Stefano, una persona con disabilità, esperto in informatica, che col suo assistente personale ci vive dal settembre 2019. Il secondo è abitato da una coppia, Emeric ed Anna che condividono il progetto Anffas, assicurando un supporto alle normali attività quotidiane e la collaborazione in situazioni di emergenza, qualora dovessero presentarsi. Il terzo è invece occupato da una famiglia che ha un bambino. C’è poi un altro appartamento, in via Ferraris, nelle residenze Uniabita, la cosiddetta Casa Torricelli, che in parte è proprietà della fondazione a marchio ANFFAS “Dopo di Noi” ed è stato progettato ancor prima di Casa Arcipelago, è qui che oggi incontro alcuni di loro: Tony, Leo, Verdiana, Gianfranco, Francesco, supportati da Monica e Andrea, gli educatori.

Casa Arcipelago è frutto del lavoro delle persone che la vivono: loro hanno scelto ogni cosa, dalla suddivisione degli spazi, ai mobili, al colore delle pareti. In particolare Leo, si è reso parte attiva del progetto, nel modo meno scontato e più naturale possibile: insieme agli architetti, facendoli sedere in carrozzina, affinché si rendessero conto delle difficoltà reali con cui le persone con disabilità motoria si scontrano ogni giorno. Ecco perché Casa Arcipelago è davvero un luogo accessibile.

Molte le attività del gruppo prima della pandemia: corso di autodifesa tenuto da Caterina Indelicato presso CAG ICARO; baskin, il basket inclusivo, (Tony gioca e allena a basket e a baskin, fa il personal trainer e si sta laureando in scienze motorie con particolare attenzione alle persone con fragilità). Inoltre, attività portate avanti in collaborazione con le realtà del quartiere: l’oratorio SanPietroMartire, Casa della Cittadinanza e ICARO, corsi di baskin alla scuola Sardegna e in altre scuole di Cinisello, Bresso e Sesto, attività musicali e teatrali.

“Il nostro progetto è quello di accogliere la città e allo stesso tempo di farci accogliere – sottolinea Andrea – I legami che avevamo conquistato e costruito negli anni si sono rafforzati, ci sono progetti nuovi che stiamo sviluppando e che siamo ansiosi di portare avanti”. Monica mi spiega “è molto importante riprendere a fare quanto prima esperienze fuori di casa per far sì che le persone con disabilità coltivino le proprie relazioni anche al di fuori dei propri contesti familiari. È importante garantire anche ai familiari il supporto per questo passaggio fondamentale nel percorso di vita”. Per chi volesse conoscere meglio i ragazzi di Casa Arcipelago può consultare la pagina facebook @AmicidicasArcipelagoAnffasNordmilano.

Stefania Vezzani

Vivo a Cinisello da sempre e mi ritengo una persona fortunata: ho avuto nonni speciali e ho genitori affettuosi. Mi hanno resa forte, ottimista, mi hanno insegnato che nella vita se hai qualcosa lo devi condividere. Da qui il mio forte bisogno di rendermi utile. Vivo con questa filosofia:  "Chiediti se ciò che fai agli altri, ti farebbe del male se a riceverlo fossi tu". Collaboro col giornale dal 2013, mamma di tre figli, felicemente sposata, ritengo un dono l'amicizia, sono allegra, amo leggere, scrivere, cucinare, camminare, adoro stare all'aria aperta.

Articolo precedente

Pattinaggio, cinque cinisellesi spiccano ai campionati italiani

Articolo successivo

“Fatti Sentire” andrà in tv. Aperte le iscrizioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.